News

Floridia-Solarino, fiaccolata in memoria del giudice Paolo Borsellino ucciso dalla mafia 25 anni fa

FLORIDIA – Anche quest’anno si è svolta ieri sera  la fiaccolata in memoria del giudice Paolo Borsellino ucciso dalla mafia 25 anni fa. Alla fiaccolata hanno partecipato i sindaci di Floridia, Solarino e Canicattini. Presenti il deputato regionale Vincenzo Vinciullo e  le varie autorità civili, militari, religiose e le associazioni di volontariato dei due comuni.

La manifestazione è partita da Solarino si è conclusa in Piazza del Popolo dove il primo cittadino di Floridia Gianni Limoli ha detto: “E’ l’anniversario della morte di Paolo Borsellino. Abbiamo fatto una marcia importante, simbolica, ma molto importante in questo momento. Ricorda un uomo che si è sacrificato per la giustizia, un uomo che ha dato la sua vita e noi dobbiamo ricordarlo e non dimenticarlo perché è di insegnamento per noi, per la nostra società, ma ancora di più per i nostri figli. Lui con i suoi amici hanno rappresentato un baluardo importante per la nostra società. Non ci sono più ma hanno lasciato un’eredità molto  forte in noi e siamo qui a testimoniare con i sindaci di Solarino, Canicattini, il deputato regionale Vinciullo, il nostro impegno per continuare la lotta a cosa nostra. La lotta a persone che – aggiunge Limoli – inquinano la nostra società, che bloccano la nostra economia insediandosi nelle nostra economia creando monopolio  e qualcosa di forte è molto violenta nei nostri confronti.  La politica assieme a cosa nostra incidono nella nostra società, detengono il potere. Noi, la politica o si allea alla mafia o la lotta. Noi Floridia e tutti i paesi limitrofi la lottiamo”.

Padre Loterzo prima della benedizione ha detto: “Questi martiri per la libertà, per la legalità, per la giustizia. Il modo migliore per ricordarli è quello di cercare di imitarli, di seguirne l’esempio. E’ siccome siamo tutti quanti un pò deboli chiediamo al Signore per l’intercessione di Maria Regina dei Martiri di poter ognuno di noi fare la nostra parte anche nel piccolo. Tutti abbiamo bisogno di comunione, di collaborazione, di pace”.

Al termine della manifestazione abbiamo sentito anche il presidente provinciale Antiracket Caligiore che ci ha dichiarato: “ Sta diventando una bella manifestazione perché viene continuata nel tempo. E’ un segnale che si da a tutti. La mafia non è fatta solo dai mafiosi  ma è fatta anche da potenziale manovalanza che potrebbe essere a disposizione dei mafiosi. A Floridia dobbiamo fare in modo che tanti ragazzi li dobbiamo togliere dalle mani di questi signori. Io penso che la gente sta cambiando e c’è una mentalità diversa ma bisogna lavorare tutti i giorni. Un uomo non è ciò che dice ma ciò che fa”.


getfluence.com
In alto