Lifestyle

Isolamento acustico pavimento esistente: le migliori soluzioni

L’insonorizzazione del pavimento è un processo che può essere essenziale da applicare soprattutto qualora si viva in un condominio. Purtroppo, il processo non è così facile come sembra. L’isolamento acustico di questo tipo infatti richiede interventi abbastanza invadenti e la loro efficacia può essere diversa, in base ad alcuni fattori come la tipologia del rumore che si desidera eliminare, quali voci, spostamenti di oggetti, rumori di passi e in base alla provenienza del rumore stesso.

È per questo che quando si decide di procedere con l’isolamento acustico del pavimento nella propria abitazione bisogna tenere ben presente le necessità e procedere ad utilizzare i materiali e le tecniche più adatte allo scopo. Individuare l’obbiettivo è allora il primo passo da effettuare per individuare la soluzione di insonorizzazione del pavimento più adatta. È per questo che in questo articolo vogliamo parlarvi di quali sono le migliori soluzioni per l’isolamento acustico dei pavimenti.

  • Insonorizzare un pavimento sopraelevato

Questa tecnica si rivela molto efficace nel caso in cui si desideri isolare i rumori che provengono dalla casa al piano inferiore. Permetterà insomma di bloccare i rumori che dalla casa del vicino di sotto vengono verso il nostro piano e non viceversa.

Questa tecnica viene eseguita inserendo tra gli strati del pavimento (che a tale scopo deve essere rialzato leggermente) dei materassini in gomma con delle masse rigide che riescono a schermare in modo molto efficiente i suoni. Attraverso le dovute modifiche, una gestione oculata degli spessori e del posizionamento dei materassini è tuttavia possibile ottenere anche un buon effetto insonorizzante per i rumori che provengono dalla nostra abitazione.

  • Isolamento acustico del pavimento in ceramica dal rumore aereo

Con questa soluzione di isolamento acustico, si procede ponendo uno strato elastico sulla pavimentazione già presente che verrà livellata. Questo strato verrà via via compresso dal nuovo massetto e dalla finitura, l’efficacia dell’isolamento ottenuto con questa tecnica è direttamente proporzionale alla percentuale di cedimento del materiale. In seguito, si procede con la posa del materassino antivibrante, per finire poi con l’applicazione lungo tutta la lunghezza del perimetro un nastro di separazione per giunto laterale.

  • Isolamento acustico del pavimento laminato dal rumore aereo

Anche questo trattamento inizia con una procedura atta ad evitare la formazione di avvallamenti che viene eseguita tramite la posa di uno strato elastico, che verrà di seguito compresso dalla finitura superficiale, anche in questo caso l’efficacia dell’isolamento acustico è direttamente collegata alla percentuale di cedimento. A seguito di questa procedura si passa all’installazione del materasso antivibrante.

  • Insonorizzare il pavimento per eliminare i rumori da sotto

Cosa si può fare, invece, se siamo noi a voler evitare di disturbare il vicino del piano di sotto? Anche in questo caso esistono delle tecniche di insonorizzazione del pavimento che ci permetteranno di bloccare il suono proveniente dalla nostra abitazione, persino rumori di passi, voci, calpestii o spostamento di mobili, vediamo come.

  • Isolare acusticamente il pavimento per eliminare il rumore di calpestio

Se è il rumore del calpestio quello che crea problemi la soluzione più efficace è l’installazione di tappetini antivibranti alla pavimentazione della casa interessata.

  • Insonorizzare il pavimento per eliminare i rumori di voci

Nel caso in cui il fattore di disturbo siano le voci la soluzione migliore sarebbe quella di accordarsi con il vicino e di operare nella sua abitazione installando sul suo soffitto un sistema di insonorizzazione dei rumori.

  • Rumore di vibrazioni dal piano di sotto

Qualora l’origine della problematica sia da associare ai rumori causati dallo spostamento di mobili, urti o altro di simile la soluzione più adeguata sarebbe ricorrere all’insonorizzazione del pavimento del vicino tramite l’applicazione di un pavimento flottante che riuscirebbe ad assorbire senza problemi tutti i rumori generati.

Una delle problematiche che normalmente potrebbe generarsi è il trasferimento delle onde sonore alle pareti, che renderebbe la soluzione del tutto inefficiente. Ma con il sistema a pavimento flottante questa situazione non si verifica, il suono vene totalmente assorbito e non raggiunge le pareti.

  • Isolamento acustico del pavimento con la soluzione Riposo Top

Riposo top è la soluzione definitiva per la problematica dell’insonorizzazione proposta dall’azienda Sorgedil. La tecnica prevede l’installazione di due strati di pannelli dell’altezza di 2 cm ciascuno, per uno spessore totale di circa 5,25 centimetri. Questi pannelli sono formati da granuli di gomma latamente fonoassorbenti che riescono ad isolare in maniera praticamente completa il piano inferiore.

  • Concludendo, tutte le soluzioni possibili per il massimo isolamento acustico del pavimento

Insomma, quando si cerca una soluzione per l’insonorizzazione del proprio piano le proposte non mancano. In primo luogo, è però necessario individuare l’obbiettivo da raggiungere, in quanto esistono tecniche differenti a seconda della provenienza e del tipo di suono che si vuole isolare.

Se ad esempio la necessità è impedire ai propri passi di raggiungere l’abitazione sottostante sarà necessario agire sulla pavimentazione della casa interessata, invece se si vuole impedire alle voci dei vicini di raggiungere la propria abitazione si dovrà necessariamente intervenire sul loro soffitto, infine, qualora la problematica sia costituita dalla risonanza del rumore causato dallo spostamento della mobilia del piano inferiore si dovrà agire sulla pavimentazione di quest’ultimo, utilizzando tecniche che impediscano al suono di diffondersi fino a raggiungere le pareti, cosa che altrimenti vanificherebbe l’installazione del sistema di insonorizzazione.


getfluence.com
In alto