News

Miasmi industriali, al via progetto “app” di Cnr e Arpa per segnalazioni dai cittadini in tempo reale

SIRACUSA – Nuova riunione stamani in prefettura del tavolo tematico Ambiente sulla qualità dell’aria, presieduto dal prefetto Luigi Pizzi. Come si apprende da un comunicato della Prefettura, hanno partecipato il sindaco di Augusta, rappresentanti dei comuni di Priolo Gargallo e di Melilli, di Confindustria Siracusa, del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) e dell’Arpa Sicilia.

Nel corso della riunione si è “ribadita la validità del progetto “Studio dell’impatto odorigeno nel territorio di Siracusa-Priolo-Melilli-Augusta” elaborato dal Cnr”, che, come noto, si propone l’obiettivo di evidenziare le modalità di diffusione delle sostanze odorigene e permettere così l’individuazione delle sorgenti di emissione.

Si fa sapere che Confindustria Siracusa, “pur manifestando la disponibilità a finanziare il progetto, ha però espresso l’avviso di addivenire preventivamente al censimento delle attività, industriali e non, che possono essere causa di emissioni odorigene moleste” e che a tal fine “approfondirà, in sede di separati incontri tecnici, con l’Arpa Sicilia e con la partecipazione dei comuni interessati, le iniziative da assumere per la realizzazione del censimento in argomento”.

“Nelle more”, questa la novità divulgata dalla Prefettura, il Cnr darà avvio, con la collaborazione dell’Arpa, ad una “prima attuazione del progetto” con la predisposizione di una app che consentirà ai cittadini, previa registrazione, di fornire con il semplice uso del telefono cellulare, in tempo reale, informazioni sulle coordinate geografiche riguardanti i punti di rilevazione dei fenomeni olfattivi molesti, sul livello di intensità dei medesimi e sugli eventuali effetti negativi per la salute umana. Ma non sono ancora noti i tempi di realizzazione dell’app e di pubblicazione negli app store.

(Foto generica)


getfluence.com
In alto