Cronaca

Noto, in preda ai fumi dell’alcol importuna turisti e mette a soqquadro un ristorante: arrestato

NOTO – Nel corso della notte, a Noto, i Carabinieri dell’Aliquota radiomobile del Norm della Compagnia di Noto e della locale Stazione hanno tratto in arresto nella flagranza dei reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale il 55enne netino Antonio Rizza.

Già nella tarda serata di ieri i carabinieri, impiegati in servizio di perlustrazione sul territorio di Noto, erano intervenuti nel centro storico in quanto diversi avventori di vari esercizi commerciali avevano segnalato al numero di emergenza 112 la presenza di un uomo molesto che li importunava. I militari hanno rintracciato l’uomo mentre infastidiva una coppia di turisti che stava cenando, e, una volta tranquillizzato, lo hanno accompagnato al pronto soccorso, visto l’evidente stato di ebbrezza alcolica.

Ma, secondo quanto reso noto dai militari, nel corso della notte il 55enne, dimesso dall’ospedale, è ritornato in paese, ricominciando a importunare turisti e commercianti. È proprio in un ristorante del centro storico che il Rizza, ancora in preda ai fumi dell’alcol, si è introdotto in cucina e, brandendo un bastone di legno, ha messo a soqquadro il locale per poi allontanarsi. All’arrivo dei militari, allertati dal titolare del ristorante che ha chiesto aiuto al 112, l’uomo ha iniziato ad inveire contro di loro, brandendo in aria il bastone e minacciandoli, tentando di colpirli senza, però, riuscirvi.

Bloccato dai carabinieri e riportato alla calma, il Rizza è stato condotto in caserma, dichiarato in stato di arresto. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso la propria abitazione sottoposto al regime degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

(foto di repertorio)


In alto