Cronaca

Noto, maltrattamenti nei confronti di moglie e figlio, finisce in carcere 37enne

NOTO – Nel corso del pomeriggio di sabato 21 ottobre, a Noto, i militari del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia Carabinieri hanno tratto in arresto nella flagranza dei reati di “estorsione e maltrattamenti in famiglia” il 37enne Domenico Tedeschi, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, e al momento dell’intervento in libertà vigilata.

La moglie avrebbe subito per mesi aggressioni verbali e fisiche dal marito per avergli negato denaro, finché, per evitare ulteriori conseguenze, si sarebbe vista costretta a cedere alle reiterate richieste di denaro, presumibilmente utilizzato per l’acquisto di sostanza stupefacente.

Secondo quanto comunicato dai Carabinieri, è stato decisivo perché la donna decidesse di chiedere soccorso l’ultimo episodio di maltrattamenti in cui sarebbe rimasto coinvolto anche il figlio minore, che ha riportato delle escoriazioni guaribili in 7 giorni. Intervenuti nell’immediatezza, i militari hanno bloccato l’uomo mentre tentava di trincerarsi in camera da letto, dopo aver strattonato la moglie e il figlio, la prima per non aver ceduto alle sue richieste e minacce e il minore per aver preso le difese della madre.

Il Tedeschi è stato dichiarato in stato di arresto e, espletate le formalità di rito, tradotto presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

(foto generica)


In alto