News

Pachino, attivazione Rsa nel presidio sanitario, Fp Cisl solleva questione dei 29 lavoratori della “Pfe”

PACHINO – L’Asp di Siracusa dovrebbe attivare la Rsa (Residenza sanitaria assistita) nel presidio sanitario di Pachino, in contrada Cozzi, con i 45 posti letto previsti (35 di tipo ordinario e 10 da destinare ai soggetti affetti da Alzheimer). Una notizia, quella dell’intervento sul territorio della zona sud nella logica di riequilibrio e distribuzione di tali specifici posti letto su scala provinciale in ragione della nuova rete ospedaliera, che la Cisl Fp Ragusa Siracusa registra con “estremo favore”, pur sollevando la questione dei lavoratori della sanità privata.

“È forte, però, la preoccupazione per il destino dei 29 lavoratori della ditta Pfe (infermieri, Oss, ausiliari) che attualmente coprono il servizio presso la Rsa di Lentini e Siracusa – dichiarano in una nota congiunta il segretario generale, Daniele Passanisi (nella foto di repertorio) e il responsabile del dipartimento sanità privata, Sebastiano Miceli, della Cisl Fp di Siracusa e Ragusa – che, in funzione della scelta di internalizzazione di tale servizio, stanno vivendo le ansie di un futuro che vede a grave rischio il loro posto di lavoro”.

Per la Cisl Fp sono forti le perplessità sulle reali possibilità, nel presente, di potere gestire un consistente numero di posti letto, a cui corrisponda l’erogazione di un servizio di assistenza, attingendo alle risorse umane interne all’Azienda sanitaria provinciale di Siracusa in un momento storico nel quale si registra una importante carenza di personale sanitario.

“Poniamo all’attenzione del direttore generale, dr. Ficarra, e dell’assessore regionale alla Salute, avv. Razza – concludono Passanisi e Miceli – tale questione, certi della sensibilità e dell’accortezza che riserveranno al fine di garantire la serenità dei 29 lavoratori della sanità privata e delle relative famiglie attraverso soluzioni utili a garantire la continuità lavorativa”.


getfluence.com
In alto