Archivio

Pachino, il Ciliegino, capisaldo dell’economia locale, è a rischio di frode! Proviamo un pò a capire il perché…

A grappolo o snocciolato, può essere verde o rosso. Tondo, liscio, dal colore brillante e attraente, con il colletto verde molto scuro. Questa la descrizione di ciò che un tempo era il punto di forza dell’economia della città di Pachino.ciliegino1

Crolla il prezzo del pomodoro a causa dell’accesso incontrollato di prodotti provenienti da altri territori, poi contraffatto e venduto come pomodorino locale, e a costi nettamente irrisori, 70 centesimi al chilo.

A denunciare l’accaduto è proprio il primo cittadino di Pachino, Roberto Bruno, che sottopone la problematica all’ufficio Repressione e Frode del Ministero dell’Agricoltura sotto sollecitazione di un gruppo di agricoltori dichiarando quanto segue:”Ho deciso di contattare gli uffici ministeriali – ha dichiarato il primo cittadino – a seguito di reiterate richieste da parte di alcuni produttori di pomodoro del territorio.. Gli stessi, su mia esplicita domanda, lamenterebbero un incontrollato accesso al porto di Pozzallo, in provincia di Ragusa, di prodotto non di questo territorio che verrebbe pertanto successivamente contraffatto e venduto come prodotto di Pachino. Non c’è ancora certezza quanto questa ipotesi possa essere suffragata da veridicità, ma mi sento tuttavia in dovere di intervenire chiedendo all’ufficio “Repressione e frode” di accertare la fondatezza delle informazioni pervenutemi e, soprattutto, la correttezza della concorrenza”. Importante inoltre la richiesta del Sindaco dell’intervento nella questione da parte del Ministro Maurizio Martina a tutela delle aziende e dei lavoratori del comparto agricolo di Pachino e Portopalo.

 


In alto