News

Pachino, stipendi dipendenti comunali, appello del sindacato unitario: “Famiglie disperate”

PACHINO – “Auspichiamo la convocazione di un vertice coordinato dalla Prefettura alla presenza della deputazione nazionale e regionale siracusana per affrontare e risolvere la vertenza relativa ai ritardi nel pagamento degli stipendi dei dipendenti comunali di Pachino”. A sollecitare un’azione concreta diretta dalla Prefettura sono i segretari generali della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil, Franco Nardi, Daniele Passanisi e Alda Altamore.

“La crisi economica e finanziaria che ha colpito il Comune di Pachino – affermano congiuntamente Nardi, Passanisi e Altamore – è sfociata in un vero e proprio dramma sociale, colpendo non solo i dipendenti comunali che non percepiscono regolarmente i propri stipendi dallo scorso mese di febbraio, ma anche l’intero tessuto economico di Pachino. Necessario a questo punto trovare una soluzione immediata per evitare che ai forti disagi, si aggiunga anche una tensione non facilmente gestibile, poiché le famiglie, la maggioranza di queste monoreddito, sono da mesi in preda alla disperazione”.

Nardi, Passanisi e Altamore, ritenendo fondamentale il ruolo e l’impegno della Prefettura su questa vicenda, ribadiscono però il ruolo che devono avere i deputati nazionali e regionali. “È necessario un fronte comune tra Prefettura, i commissari straordinari dell’Ente, la deputazione e le parti sociali per risolvere una vertenza che per dieci anni è passata sotto silenzio – concludono i tre sindacalisti – Va quindi garantita la giusta e dovuta dignità ai dipendenti comunali di Pachino che continuano nonostante queste difficoltà a svolgere la propria mansione con spirito di sacrificio e grande professionalità, fornendo i servizi fondamentali all’intera comunità cittadina”.


getfluence.com
In alto