Cronaca

Priolo, pm chiede arresti domiciliari per l’ex sindaco Rizza

SIRACUSA – Il pubblico ministero Margherita Brianese, che ha avviato le indagini a carico dell’ex sindaco di Priolo Antonello Rizza, ne ha chiesto gli arresti domiciliari durante l’udienza tenuta ieri al Tribunale di Siracusa.

Rizza è rimasto coinvolto nell’operazione denominata “Res publica”, che ha fatto luce, così come hanno chiarito gli inquirenti, su un presunto “vasto e consolidato sistema di illegalità diffuso all’interno ed all’esterno dell’amministrazione comunale di Priolo”.

Secondo il pm, Rizza, candidato non eletto nella lista di Forza Italia alle elezioni regionali dello scorso 5 novembre, che è ristretto al divieto di dimora a Priolo, potrebbe ancora oggi influenzare la realtà politica di Priolo. Sulla vicenda è battaglia tra accusa e difesa di Rizza, rappresentata dai legali Domenico Mignosa e Tommaso Tamburino.


In alto