News

Siracusa, accordo tra Isab/Lukoil e i sindacati per gli operai licenziati il 30 dicembre

SIRACUSA – Si è svolta oggi la riunione tra Isab/Lukoil, i Segretari Generali di CGIL, CISL e UIL, Alosi-Sanzaro-Mufafo’ ed i Segretari Generali di FILLEA-CGIL, FILCA-CISL e FENEAL-UIL Carnevale-Gallo-Corallo, per tentare di trovare una soluzione all’esubero del personale SICS dentro lo stabilimento industriale, riferito a 18 operai.

Così i sindacati in una nota congiunta: “L’incontro si è concluso con una intesa molto positiva, poiché rispondente alla priorità posta sul tavolo dalle Organizzazioni Sindacali: non perdere altra occupazione! Isab/Lukoil si impegna, in un programma di circa 60 giorni, a ricollocare tutti gli operai licenziati nelle varie attività che partiranno nel 2017, tra lavori specifici e generici. Naturalmente monitoreremo la situazione, affinché tale accordo non sia disatteso e che le aziende dell’indotto assumano in via prioritaria il personale in esubero, tra l’altro ricco di professionalità e conoscitore delle lavorazioni industriali, aspetto determinante nell’ambito della sicurezza”.

Assicurano: “Scongiurate, pertanto, azioni di protesta da parte dei lavoratori. La nostra priorità – in uno scenario complessivamente drammatico – era quello di non creare nuovi disoccupati.  Abbiamo raggiunto il record di disoccupati – nel settore – nel 2016; avevamo, quindi, bisogno di fermare le continue emorragie occupazionali ed invertire la tendenza. Entro la fine del mese di Gennaio sarà fatto il punto sul programma di assunzione dei lavoratori, al momento, licenziati”.

 


In alto