pubblicità elettorale
News

Siracusa, celebrata al Castello Maniace la Festa dell’Arma dei Carabinieri

SIRACUSA – Nella suggestiva cornice del Castello Maniace di Siracusa alla presenza della massime autorità provinciale  si è celebrato ieri  il 203° annuale della Festa dell’Arma dei Carabinieri. La celebrazione della Festa dell’Arma è stata anche l’occasione per tracciare il bilancio dell’attività operativa svolta dai Carabinieri dell’intera provincia di Siracusa nel periodo giugno 2016 – maggio 2017; un anno intenso, che ha visto costantemente impegnati tutti i presidi dell’Arma, dalle Stazioni ai reparti prettamente investigativi, capaci di raccogliere adeguati risultati e, soprattutto, soddisfare le richieste del cittadino offrendo alle comunità dell’intero territorio un modello di polizia di prossimità efficiente ed aderente alle esigenze della collettività, in grado di fornire risposte immediate alle diverse problematiche verificatesi. L’attività di prevenzione e l’azione di contrasto ai fenomeni di illegalità sono state affrontate con peculiari servizi che sono stati sviluppati sotto il coordinamento della Prefettura ed in perfetta sinergia operativa con tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio.

Negli ultimi 12 mesi, l’Arma dei Carabinieri di Siracusa, ha proceduto per 10.088 reati, pari al 68% dei delitti verificatisi sull’intero ambito provinciale (14.840, in decremento rispetto ai 15.236 dello stesso periodo dell’anno precedente), con un decremento rispetto ai 10.381 del periodo giugno 2015 – maggio 2016, traendo in arresto 901 persone, con un incremento del 13% rispetto al periodo giugno 2015 – maggio 2016 (795), e deferendone in stato di libertà 26.087 (+ 83% rispetto alle 14.293 del periodo giugno 2015 – maggio 2016). Per quanto attiene agli arresti, il Comando Provinciale di Siracusa ha evidenziato una costante ascesa che lo ha portato, a confermarsi come  la terza forza a livello regionale, collocandosi per numero complessivo dietro le province di Palermo e Catania con 888 arresti effettuati nel 2016 di cui ben 631 (71%) sono stati eseguiti in flagranza di reato, valore indice di un costante, capillare ed efficace controllo del territorio assicurato da 20.237 pattuglie che hanno portato all’identificazione di 105.946 persone ed al controllo di 81.085 veicoli. Anche nell’anno in corso il trend dell’attività operativa consente di consolidare tale posizione confermando il Comando Provinciale di Siracusa dopo quelli delle due maggiori province isolane.

 

“L’emozioni sono tante sono 203 anni di storia sono stati anni molti intensi vissuti in prima linea – ci dichiara il comandante provinciale Colonello Luigi Grasso -, vissuti a fianco del cittadino, del territorio, a favore delle comunità. Quindi questo momento, questo compleanno per me ma anche per tutta l’Arma dei Carabinieri, per i carabinieri che ho l’onore di rappresentare costituisce un momento di grande sensibilità”. Per quanto riguarda l’impegno che va dal giugno 2016 al maggio del 2017  il comandante provinciale ha sottolineato che “ E’ stato un anno impegnativo, un anno di grandi sfide, un anno che ha visto i carabinieri impegnati su più fronti non più e solamente in attività di prevenzione, di repressione di forme più o meno manifesti di criminalità ma anche un impegno nel sociale che è stato l’obiettivo che ho cercato di perseguire con il massimo impegno e la massima determinazione”.

Il colonello Grasso ha anche aggiunto che lo scorso anno grazie all’impegno e alla determinazione sono stati scoperti due omicidi ed assicurati alla giustizia i colpevoli. “Si è trattato principalmente di polizia giudiziaria in campo preventivo e repressivo. Abbiamo avuto dei casi, fatti di sangue di cronaca che hanno scosso le comunità, che hanno scosso ovviamente i familiari direttamente interessati e ci siamo dedicati con il massimo impegno anche e soprattutto con un appoggio da parte della magistratura, dell’autorità giudiziaria veramente a tutto campo”.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto