Politica

Siracusa, completato il rimpasto di giunta: giurano Silvia Spadaro e Roberta Boscarino

SIRACUSA – Dopo le dimissioni in sequenza degli assessori Valeria Troia e Grazia Miceli, hanno giurato, poco dopo le ore 13 nella sala verde di Palazzo Vermexio, i due nuovi assessori nell’ambito di un previsto rimpasto di giunta, che mantiene inalterata la rappresentanza femminile. Si tratta di Silvia Spadaro e di Roberta Boscarino.

Il sindaco Garozzo ha subito ringraziato, con un giro di parole formale, le due dimissionarie “per il lavoro fatto durante il loro mandato e per i risultati raggiunti”. Poi la presentazione dei due nuovi assessori. Silvia Spadaro, che compirà 36 anni il prossimo mese, si è laureata in “Relazioni pubbliche e pubblicità” presso l’Università Iulm di Milano. Si occupa di comunicazione e marketing ed attualmente è presidente di ConfCooperative Sicilia Giovani Imprenditori. Mentre Roberta Boscarino, 36 anni ad agosto, ha conseguito la laurea magistrale di “Esperta nei processi formativi” alla Facoltà di Scienze della Formazione presso l’Università degli Studi di Catania. Si occupa di servizi di assistenza a minori e disabili.

Sono espressione di due gruppi politici, come spiegato dallo stesso Garozzo: “Una scelta non solo squisitamente tecnica. Se è vero che le due giovani professioniste andranno a occuparsi di rubriche che riguardano tematiche a loro ben conosciute, dall’altro mi preme ricordare che queste nomine hanno anche una connotazione politica, atteso che sono espressione del gruppo “Centristi per l’Italia – Siracusa democratica” che ha già un suo assessore, e dell’area “Lab dem” del Pd che ha un suo rappresentante in Consiglio comunale”.

Quindi sono state necessariamente rimodulate le deleghe nella squadra assessoriale, con la seguente ripartizione.

A Roberta Boscarino: Politiche scolastiche, Educative, Giovanili, Infanzia, Università, Edilizia scolastica; Informatizzazione, Volontariato, Periferie, Decoro urbano. A Pietro Coppa: Infrastrutture, Politiche ambientali, Servizio idrico e Verde pubblico. A Francesco Italia: Centro storico (Ortigia, Quartiere Umbertino, Borgata S. Lucia), Beni e politiche culturali, Turismo, Spettacolo, Unesco, Politiche sportive. Antonio Moscuzza: Politiche sanitarie, Urbanistica, Pianificazione territoriale, Tutela del paesaggio, Rapporti con il Consiglio comunale. A Salvatore Piccione: Personale, Polizia municipale, Annona, Protezione civile, Mobilità, Viabilità e Trasporti. A Giovanni Sallicano: Politiche sociali e abitative, Famiglia, Legalità e Trasparenza. A Gianluca Scrofani: Bilancio, Tributi, Patrimonio, Contenzioso, Aziende partecipate, Decoro urbano. A Silvia Spadaro: Attività produttive, Agricoltura e Pesca, Decentramento, Servizi demografici, Pari opportunità. Confermato come vicesindaco l’assessore Francesco Italia.


In alto