News

Siracusa, conclusa la tre giorni della popstar Madonna in provincia

SIRACUSA – È terminata ieri sera a Siracusa la “tre giorni” della popstar Madonna in provincia. Una visita per festeggiare il compleanno del figlio Rocco, 22 anni compiuti l’11 agosto, e quello della stessa diva statunitense di origini italiane, 64 anni il 16 agosto (vedi foto di copertina, pubblicata da Madonna su Instagram, che ritrae entrambi). Oggi ha raggiunto Taormina, dove si è recata in un rinomato albergo della cittadina messinese e si è concessa anche una passeggiata in corso Umberto.

Per il soggiorno aretuseo, Madonna ha fatto tappa fissa al Feudo Castelluccio a Noto, spostandosi in auto o in barca. La tenuta è di proprietà di Luisa Beccaria, stilista milanese, amica della popstar, moglie del nobile Lucio Bonaccorsi. Un borgo del Settecento immerso nelle campagne netine, dove la cantante ha organizzato un party esclusivo a cui ha partecipato un centinaio di ospiti. Sul suo profilo Instagram col titolo “Sicilian clan”, con la bandiera italiana, ha postato i momenti del suo viaggio siciliano.

Tra questi, una passeggiata a Marzamemi, borgo marinaro di Pachino, dove è stata assediata dalla folla che l’ha vista sfilare con amici, parenti e bodyguard al seguito. Madonna, arrivata in barca, ha raggiunto a piedi piazza Regina Margherita, dove è stata accolta da centinaia di persone.

Ultimo giorno, quindi, a Siracusa. È arrivata in auto, ha attraversato piazza Duomo e si è fermata per un aperitivo al Palazzo Beneventano del Bosco. La popstar è stata accompagnata anche in piazza Santa Lucia e in particolare nella chiesa di Santa Lucia al Sepolcro per ammirare il “Seppellimento di Santa Lucia” di Caravaggio, la celebre tela che si trova posizionata sopra l’altare.


La Gazzetta Siracusana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Salvatore Pappalardo
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it

In alto