Politica

Siracusa, consiglio comunale, eletti Scala (M5s) presidente e Mangiafico (Amo Siracusa) vicepresidente

SIRACUSA – Moena Scala, del Movimento 5 stelle, è il nuovo presidente del Consiglio comunale. È stata eletta alla prima votazione, con 19 voti a favore su 32 votanti. 11 preferenze sono andate a Giovanni Boscarino di Forza Italia, una scheda è stata annullata, una è risultata bianca.

“Un grande onore ed una grande responsabilità che cercherò di portare avanti con il massimo dell’impegno e del rigore” ha detto Scala, che è la prima donna a ricoprire la carica di presidente del Consiglio comunale di Siracusa.

“Da oggi – ha proseguito – mi sento investita del ruolo di garante del funzionamento dell’Istituzione, che deve rappresentare, promuovere e tutelare per l’interesse di questa comunità. Lo farò con attenzione, assicurando il pieno rispetto delle regole e delle prerogative di tutti i consiglieri e dei gruppi consiliari qui rappresentati. Spero – ha aggiunto Scala – che inizi un lavoro costruttivo utile per la città, ma soprattutto all’altezza delle molte aspettative e dei molti bisogni che tutti noi abbiamo incontrato nelle nostre esperienze sociali e professionali, e nell’intensa campagna elettorale”.

Il nuovo presidente ha poi invitato i consiglieri a “concentrare l’attenzione sul tema centrale e più importante di questa esperienza che sta per cominciare, quello della responsabilità di ciascuno di noi alla luce del ruolo che è chiamato a svolgere e della responsabilità verso i cittadini che ci hanno eletto. Dobbiamo nel lavoro di tutti i giorni, sui provvedimenti concreti, nel lavoro politico che ci vedrà trascorrere non poco tempo in quest’aula, continuare a tenere lo sguardo fisso sugli ideali e sui principi. I cittadini – ha concluso Scala – ci chiedono di essere rappresentati, ci chiedono istituzioni più incisive e capaci di dare risposte”.

Alla carica di vicepresidente, sempre alla prima votazione, è stato eletto Michele Mangiafico di “Amo Siracusa” con 19 preferenze. 12 voti sono andati a Cetty Vinci, di “Progetto Siracusa”.

In apertura di seduta si era proceduto alla surroga del consigliere di “Lealtà e condivisione x Siracusa” Giuseppe Ansaldi con Rita Gentile.

Nel corso della riunione il consigliere Salvatore Castagnino, a nome del gruppo “Siracusa protagonista” ha depositato 4 mozioni chiedendone la trattazione nel prossimo Consiglio comunale. Le prime due riguardano il nuovo appalto per il servizio di pulizia dell’Ente, per il quale viene chiesto l’aumento del monte ore settimanale per i lavoratori, ricorrendo eventualmente ad una variazione di bilancio per renderlo possibile.

Le altre due mozioni impegnano l’Amministrazione ad attivarsi per la pronta ripresa dei servizi degli asili nido e della refezione scolastica.

Toccherà adesso all’Ufficio di presidenza, in una alla Conferenza dei capigruppo, calendarizzare le prossime sedute del Consiglio.

Arriva la dichiarazione del sindaco Francesco Italia: “Con l’elezione di Moena Scala e di Michele Mangiafico ai suoi vertici, da oggi il Consiglio comunale entra nella pienezza delle sue funzioni. Al presidente, al suo vice e a tutti i consiglieri comunali giunga l’augurio mio e dell’intera Giunta di un proficuo lavoro nell’interesse esclusivo della nostra città”.

Il primo cittadino aggiunge: “La scelta di una donna alla guida del Consiglio rappresenta una novità assoluta per Siracusa. Sono certo che Moena Scala, anche avvalendosi dell’esperienza di un vicepresidente di indubbia capacità, sarà in grado di assicurare una guida autorevole, imparziale e di qualità al Consiglio comunale, come già dimostrato in occasione del suo insediamento”.


getfluence.com
In alto