Cronaca

Siracusa, controllo del territorio, sequestrati fuochi d’artificio illegali e droga. Arrestati due siracusani

SIRACUSA – Agenti della Squadra Mobile, dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e della Divisione Polizia Amministrativa, nell’ambito dell’implementazione dei servizi di controllo del territorio e di contrasto al crimine diffuso, disposta dal Sig. Questore della provincia di Siracusa, dott.ssa Gabriella Ioppolo, hanno effettuato mirati controlli, nell’ambito dei quali sono stati sequestrati circa 24 chilogrammi di artifizi pirotecnici, detenuti illegalmente, parte dei quali veri e propri esplosivi di genere vietato, nonché  sostanze stupefacenti, marijuana, cocaina ed hascisc, per consistenti quantitativi, arrestando due soggetti e denunciando un terzo.

In particolare, i poliziotti, in occasione del periodo delle festività natalizie e di fine anno che vede la recrudescenza del fenomeno della diffusione illegale dei così detti “botti”, ovvero di artifizi pirotecnici che per qualità e/o quantità determinano l’illegalità del commercio e/o della detenzione, hanno effettuato mirate perquisizioni alla ricerca di materiale esplodente, in alcune aree della città.

In tale contesto, all’interno di un’abitazione, sono stati rinvenuti diversi scatoloni contenenti varie tipologie di artifici pirotecnici, per un totale di quasi 22 kg di materiale esplodente, detenuti senza licenza ed in un luogo non idoneo, ovvero un garage vicino a complessi residenziali, determinando una palese pericolosità per l’incolumità pubblica degli abitanti della zona. Per tali motivi, G.A., messinese di 66 anni, proprietario del garage, è stato denunciato.

Successivamente, in un’abitazione sita in via Algeri sottoposta a perquisizione, in assenza di qualsiasi tipo di misura di sicurezza tale da limitarne l’altissimo grado di pericolosità, sono stati rinvenuti circa 61 petardi, a forma di candelotti, di grossa dimensione (per un peso complessivo 1,530 Kg), materiale esplodente non conforme alla normativa sugli esplosivi ed privo di ogni etichetta identificativa che ne consentisse la classificazione. Il proprietario dell’abitazione, M. M., di 62 anni, è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari.

Sempre in via Algeri, dinanzi una palazzina, i poliziotti hanno sottoposto a controllo D. M. G., di 51 anni, che, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente. La perquisizione nell’abitazione dello stesso ha permesso di rinvenire 29 grammi di cocaina, 65 di marijuana e 12,5 di hascisc, tre bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e denaro provento dell’attività di spaccio. L’uomo, già noto alle forze di polizia, è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sottoposto ai domiciliari.


getfluence.com
In alto