News

Siracusa, decreto dell’arcivescovo: processioni sospese fino a nuove disposizioni

SIRACUSA – Dopo quella del Patrocinio di Santa Lucia, “salta” anche la processione del Corpus Domini di domenica prossima. La normalità è ancora distante e la decisione di monsignor Salvatore Pappalardo, arcivescovo di Siracusa, di sospendere, fino a nuove disposizioni, su tutto il territorio dell’Arcidiocesi, le manifestazioni esterne legate alle feste in onore dei Santi e ad altre ricorrenze o iniziative pastorali, lo dimostra. Il decreto  pubblicato ieri tiene conto dell’ordinanza del presidente della Regione n. 22 del 2 giugno 2020, e del protocollo sottoscritto tra Presidenza del Consiglio dei ministri e Conferenza Episcopale Italiana, in materia di contenimento del contagio da Coronavirus.

“Nel rispetto delle prescrizioni date – scrive Salvatore Pappalardo – queste ricorrenze così care alla devozione del nostro popolo, siano vissute nella preghiera, offrendo adeguate occasioni di catechesi, con una particolare attenzione ad una rinnovata testimonianza della carità, specie – conclude l’arcivescovo di Siracusa – nei riguardi di chi sta vivendo situazioni di particolare difficoltà economica”. E così, oltre al pellegrinaggio religioso che domenica prossima si sarebbe svolto dal Santuario al Pantheon dopo la Messa delle 17,30, non sarà tenuto quella del giorno prima, sabato 13, in onore di Sant’Antonio alla Pizzuta e poi quello di fine giugno del Sacro Cuore di Gesù. Non ci sarà probabilmente neanche la processione a mare del 15 agosto per  la festa dell’Assunta e resta in dubbio anche la processione per la festa del Patrocinio di Santa Lucia posticipata a domenica 13 settembre. Il 14 giugno, dopo la Santa Messa delle 17,30 in Santuario, si terrà l’adorazione eucaristica al Santuario.

 


In alto