News

Siracusa, festa di Santa Lucia. L’arcivescovo: “Come cristiani siamo chiamati all’accoglienza” [Video]

SIRACUSA – Una città in festa per la sua Patrona. Siracusa ha riabbracciato Santa Lucia nel giorno della sua solennità. Alle 15,25 (in anticipo rispetto all’orario canonico delle 15,30) l’uscita del simulacro portato a spalla dai vigili del fuoco. Poi l’omaggio floreale con l’autoscala da parte degli stessi pompieri i quali all’altezza dell’arcivescovado hanno “riconsegnato” il simulacro ai berretti verdi.

Prima che la processione continuasse, l’arcivescovo monsignor Salvatore Pappalardo ha pronunciato il consueto discorso dal balcone. “Come Cristiani siamo chiamati all’accoglienza – ha detto – Dobbiamo fare nostri i sentimenti di Santa Lucia, che donò ai poveri tutte le sue sostanze e testimoniò il Signore Gesù fino al martirio. Non possiamo indignarci per la morte di un gatto e restare indifferenti ai problemi di molti nostri fratelli che, solo per il colore della pelle o perché colpevoli di essere nati in terre povere e insanguinate da guerre e lotte fratricide, vengono discriminati”. Accanto a lui il nunzio apostolico monsignor Emil Paul Tscherrig, che in mattinata aveva celebrato il pontificale, ed il rettore del santuario della Madonna delle Lacrime, don Aurelio Russo. La processione è arrivata alla chiesa della Borgata intorno alle 21,30 accolta da due ali di folla festanti. Ecco il servizio video.


getfluence.com
In alto