Elezioni amministrative 2018

Siracusa, Francesco Italia reintegrato sindaco dal Cga. L’invito a presidenti di sezione e scrutatori: “Fatevi avanti”

SIRACUSA – Il mandato del commissario ad acta Margherita Rizza è durato lo spazio di una notte. Francesco Italia da oggi torna a fare il sindaco di Siracusa. Il Cga ha accolto il suo ricorso urgente, sospendendo l’efficacia degli atti della sentenza del Tar di venerdì scorso. Fino al 15 gennaio 2020 dunque il sindaco e la sua Giunta resteranno al loro posto.  Poi il collegio del massimo organo regionale di giustizia amministrativa si riunirà per decidere se confermare o meno il provvedimento emesso stamattina dal presidente.

Subito dopo aver appreso la notizia, Italia ha convocato una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche tutti i suoi assessori. Dopo aver ringraziato i suoi legali, ha lasciato la parola al vicesindaco, avvocato Pierpaolo Coppa. “L’elemento fondamentale in virtù del quale ritenevamo che potesse essere essere accolta la nostra richiesta di sospensiva – ha detto – è stato quello relativo alla conservazione e al mantenimento della volontà del corpo elettorale formato da circa 51.000 persone che si sono recate alle urne al primo turno. Ezechia Paolo Reale non ha raggiunto il 40 per cento per 1700 voti circa e non per una decina di voti e, se ci sono state delle irregolarità, sono state formali e non sostanziali. Per quanto riguarda l’appello incidentale di presentato da Reale, non ci sono prove di schede ballerine e non ce ne potranno essere”.

A rincarare la dose il sindaco Italia, il quale lancia anche un appello: “Non siamo in presenza di brogli elettorali ma – spiega – di semplici verbali non redatti bene. Invito i presidenti di sezione e gli scrutatori a farsi avanti e a raccontare alla città come si sono svolte le elezioni, quale fosse il numero esatto dei verbali e a parlare dei rappresentanti di lista e di quanto sia difficile lavorare per più di 24 ore senza sosta e con spettanze abbastanza basse. Dobbiamo riportare la verità in questa città. Reale – ha aggiunto Francesco Italia – non è stato eletto, se ne faccia una ragione. Capisco la sua rabbia, la sua frustrazione, anche perché aveva cominciato in netto anticipo rispetto al sottoscritto la sua campagna elettorale, ma il corpo elettorale si è espresso e al secondo turno ha scelto me. Questa città ha bisogno di equilibrio e serenità e fino a quando sarò sindaco tenterò di trasmettere questi valori ai miei concittadini, assicurandoli che non esiste un gruppo di presidenti di seggio che fossero in accordo per fare il sacco alla città. Noi saremo sempre a baluardo della legalità e della democrazia”.


getfluence.com
In alto