Cronaca

Siracusa, furto in casa vacanze di Ortigia sventato dai carabinieri

SIRACUSA – Nella serata di ieri i carabinieri della stazione di Ortigia hanno arrestato in flagranza due giovani siracusani per le ipotesi di reato di “furto aggravato in abitazione” e “ricettazione”, sottoposti ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Secondo la ricostruzione dei militari, il 28enne Jonathan Tribastone e una giovane incensurata, dopo aver forzato la porta di ingresso di una casa vacanze situata nella zona di Ortigia, si sarebbero introdotti nell’edificio al fine di svaligiarlo, iniziando a mettere in grosse buste tutta la refurtiva. Presumibilmente i due erano convinti di avere tutto il tempo per selezionare accuratamente la merce di loro gradimento, pensando che la casa vacanze fosse attualmente non occupata per le restrizioni governative da Coronavirus.

Ma i carabinieri, transitando nei pressi della casa vacanze, hanno notato che la porta d’ingresso era socchiusa e, insospettiti, sono entrati nell’alloggio sorprendendo i due “topi d’appartamento”. A nulla sarebbe valso il loro tentativo di fuga verso il tetto, prontamente bloccati dai militari.

Sottoposti a perquisizione personale in caserma, addosso al ventottenne è stato rinvenuto un portafogli appartenente a un cittadino siracusano, che verosimilmente era stato trafugato poco prima. Per questo motivo il Tribastone è stato denunciato anche per l’ipotesi di reato di ricettazione.


getfluence.com
In alto