News

Siracusa, “Gettonopoli”, acquisiti nuovi atti negli uffici comunali dalla Polizia

SIRACUSA – Nuova acquisizione di atti da parte della Polizia negli uffici di Palazzo Vermexio, sede del Comune di Siracusa. L’attività rientra nelle indagini che nei giorni scorsi hanno condotto la Procura di Siracusa ad emettere un avviso di conclusione delle indagini per l’inchiesta denominata “Gettonopoli”, che riguarda 39 consiglieri comunali che si erano insediati dopo le elezioni del 2013.

Unico escluso l’ex presidente del consiglio comunale Antonio Sullo, che non aveva partecipato alle riunioni di commissione. L’inchiesta è nata da una denuncia depositata in Procura dal Movimento 5 stelle.

Dopo due anni di indagini ai consiglieri viene contestato l’abuso d’ufficio in concorso e continuato con la violazione della legge regionale del 2000 e del regolamento sulle commissioni consiliari. In base all’accusa avrebbero ottenuto il gettone di presenza anche con sedute rinviate per la mancanza del numero legale o in cui non era stata svolta alcuna attività o per avere partecipato a sedute che erano servite all’approvazione dei verbali precedenti, causando così un danno erariale. Le spese sono state di oltre 600 mila euro l’anno.

I consiglieri hanno venti giorni di tempo per presentare attraverso un proprio legale una memoria difensiva o farsi interrogare.


In alto