Politica

Siracusa, il Ministro della Giustizia Orlando in città per le primarie del 30 aprile

SIRACUSA – Il ministro della Giustizia Andrea Orlando a Siracusa in occasione del suo tour per le primarie che si terranno il 30 aprile prossimo. Ad accogliere il guardasigilli c’era l’assessore regionale alla formazione Bruno Marziano. Il ministro della Giustizia nel suo incontro con i giornalisti ha toccato vari temi di politica interna al Partito Democratico auspicando ad un dialogo del partito con la gente. Andrea Orlando ha sottolineato che la sua candidatura nasce dal fatto che “la convinzione che se non si cambia linea politica le prossime elezioni politiche rischiano di essere perdute”.

Il Ministro ha risposto sul gap che c’è fra lui e Matteo Renzi. “Il gap c’è dappertutto non ci aspettavamo diversamente da questo. Noi contiamo sulla battaglia che sarà il 30 aprile ed aperta a tutti i cittadini, al popolo dell’Ulivo che è arrabbiato, indignato non è contento di come funzione il partito in Sicilia e in Italia e può dare un segnale con un messaggio molto forte. Mi pare che in Sicilia ci siano più ragioni  tra l’altro che in qualunque altra regione d’Italia” . Per quanto le vicende e i veleni in Procura della Repubblica il Guardasigilli ha risposto: “Non parlo alle azioni legate alle azioni disciplinari del Ministro”

Sull’aumento dell’organico il Ministro ha così riposto: “Questo è un impegno che abbiamo assunto stiamo portando avanti.  Ci sarà un concorso che dovrebbe partire nelle prossime per portare duemila nuovi unità di cancelleria”

Successivamente il Ministro Orlando ha incontrato le organizzazioni sindacali e gli artigiani e gli albergatori della nostra provincia.


In alto