Cronaca

Siracusa la più colpita dalle sferzate di “Apollo”. Famiglia soccorsa in gommone

SIRACUSA – L’assessore Sergio Imbrò prende in braccio un bambino e se lo carica poi sulle spalle per tranquillizzarlo (vedi foto all’interno, ndr). È l’immagine più bella e significativa delle operazioni di soccorso che gli uomini della Protezione civile di Siracusa hanno effettuato questa mattina per trarre in salvo una famiglia bloccata in casa dall’acqua alta.

La loro abitazione è stata allagata in contrada Pantanelli, nei pressi del centro commerciale “Archimede”. Da qui la richiesta di aiuto e il soccorso eseguito utilizzando un gommone, portato sul posto da un camion. Il nucleo familiare è stato fatta evacuare dalla propria abitazione e condotto verso il parcheggio del centro commerciale. Ai lati del gommone, gli uomini della protezione civile, che lo hanno accompagnato fino a destinazione. Per primo è stato fatto scendere il piccolo, subito stretto tra le proprie braccia dall’esponente della giunta comunale, che ha seguito in prima persona tutte le fasi del soccorso.

La città è duramente provata dal ciclone mediterraneo “Apollo“, che sta sferzando in questo venerdì di allerta “rossa” tutti i comuni costieri del Siracusano con piogge intense e vento di burrasca forte. Sulla città capoluogo sono cumulati quasi 190 mm di precipitazioni piovose (fonte Sias) tra la notte e mezzogiorno.

Un tratto di strada tra OgninaFontane Bianche è stata chiuso per l’esondazione di un torrente e 25 turisti ospiti di un resort sono stati fatti evacuare. Tanto lavoro anche per i vigili del fuoco, che hanno eseguito in mattinata una cinquantina di interventi per soccorrere persone bloccate all’interno delle proprie abitazioni e automobilisti in panne lungo strade diventati acquitrini. I pompieri hanno anche rimosso ponteggi crollati e alberi caduti.

Quanto all’asse autostradale Catania-Siracusa, la strada statale 114 “Orientale sicula” risulta chiusa dalle prime ore della mattina tra i km 137.2 e 147.5, cioè tra l’uscita per Priolo nord e l’uscita per Siracusa nord. È istituita, in direzione Siracusa, l’uscita obbligatoria a Melilli con rientro allo svincolo Siracusa sud, mentre, in direzione Catania, l’uscita obbligatoria a Floridia con rientro a Melilli.

La situazione viene seguita da vicina dalla Prefettura, che ha istituito ieri sera il Centro coordinamento soccorsi, e che nella nota delle ore 11,30 sottoscritta dal prefetto Giusi Scaduto avverte: “In relazione alla situazione emergenziale in atto, si raccomanda ulteriormente alla popolazione di adottare comportamenti responsabili, limitando gli spostamenti solo ai casi di stretta necessità, ed evitando, in ogni caso, di sostare in prossimità di zone costiere, sottopassi e corsi d’acqua”.


In alto