News

Siracusa, nuovo colpo di scena sull’appalto igiene urbana. Tar annulla aggiudicazione a Tekra, che avvia oggi il servizio

SIRACUSA – Nuovo colpo di scena sull’appalto per la gestione della raccolta dei rifiuti a Siracusa. Il Tar di Catania ha infatti annullato l’aggiudicazione, mentre resta operativo il servizio semestrale assegnato alla ditta “Tekra” di Angri, in provincia di Salerno, che proprio oggi ha avviato le attività con mezzi, attrezzature proprie ed il personale transitato dall’Igm, in base all’accordo che è stato siglato nei giorni scorsi prima in Prefettura, quindi all’Ufficio provinciale del lavoro (vedi articolo).

Sullo sfondo restano però fuori i cinquanta addetti delle cooperative che lavoravano in subappalto per l’Igm, e che sono rimasti senza occupazione. Ieri notte hanno anche effettuato una protesta al cantiere di viale Ermocrate per fare sentire le loro ragioni e chiedere soluzioni immediate.

In base alla decisione del Tar di Catania, adesso è il Comune a riprendere la procedura di verifica dei requisiti di ammissione di “Tekra” ed Igm al bando. La commissione dovrà quindi essere insediata e procedere alla verifica della presenza dei requisiti di affidabilità.

Il Tar di Catania ha contestato le modalità con cui ha operato la commissione di gara precedente, per non essere entrata nel merito delle valutazioni nell’aggiudicazione del servizio. Si prevede quindi un’ordinanza urgente da parte del sindaco in favore di Tekra, che ha già avviato il servizio e proceduto al trasferimento dell’intero personale, in tutto 238 unità nel proprio organico.

(Foto generica)


getfluence.com
In alto