News

Siracusa, Questura, il capo di gabinetto Gaspare Calafiore nominato vicario a Caltanissetta

SIRACUSA – Gaspare Calafiore (nella foto), primo dirigente della Polizia di Stato e attuale capo di gabinetto e portavoce della Questura di Siracusa, è stato nominato, dal capo della Polizia, vicario del Questore di Caltanissetta. L’importante nomina rappresenta un ulteriore riconoscimento per un funzionario della Questura di Siracusa che, a partire dal 5 prossimo giugno, andrà a svolgere le funzioni di vicario nella provincia nissena.

Il questore di Siracusa, Gabriella Ioppolo, appresa l’ufficialità della nomina di Calafiore a vicario di Caltanissetta ha dichiarato: “Esprimo grande soddisfazione per il meritato traguardo raggiunto da Gaspare Calafiore, prodromico di altri e più importanti successi professionali. A lui rivolgo, ancora una volta, un sentito ringraziamento per il lavoro che ha svolto in questa provincia nel delicato ruolo di capo di gabinetto, apprezzato da tutto il personale in servizio per il garbo e la competenza che lo hanno sempre contraddistinto”.

Calafiore ha assunto l’incarico di capo di gabinetto nel febbraio del 2013 dopo aver diretto l’Ufficio Immigrazione della Questura aretusea, ove si è “distinto per le indubbie competenze in una materia molto complessa come la legislazione sugli stranieri”. La preparazione giuridica e le indiscusse doti umane hanno consentito a Calafiore di collaborare con eccellenti risultati con il Questore di Siracusa, in particolar modo nell’organizzazione e nella pianificazione dei servizi di ordine pubblico e nel complesso sistema dell’accoglienza, dell’identificazione e della gestione delle migliaia di migranti che in questi anni sono sbarcati a seguito delle numerose operazioni aeronavali di soccorso.

Nell’organizzazione e nel coordinamento degli Uffici centrali e periferici della Polizia di Stato di Siracusa e provincia, il futuro vicario di Caltanissetta ha “fornito un validissimo contributo al Questore e al Vicario, proponendosi come autorevole interlocutore anche delle organizzazioni sindacali della Polizia di Stato”.

Nella sua funzione di portavoce della Questura, Calafiore ha diretto, anche, l’Ufficio per la comunicazione, “rendendolo più funzionale alle nuove esigenze di comunicazione ed informazione che la società moderna richiede, anche in adesione alle ultime direttive ministeriali”. La Questura di Siracusa, infatti, al fine di trasmettere un tangibile e positivo messaggio di dialogo tra l’Istituzione e i cittadini e di diffondere il prezioso valore della legalità, soprattutto tra i più giovani, ha pianificato, sotto la direzione di Calafiore, la realizzazione di svariati incontri presso gli istituti scolastici della provincia, di ogni ordine e grado, realizzando proficui momenti di formazione civica alla cultura della legalità e al rispetto delle regole.


getfluence.com
In alto