Cronaca

Siracusa, quindicenne perde due dita per un petardo raccolto da terra

SIRACUSA – Ustioni di primo grado su tutto il corpo e due dita della mano amputate per un ragazzino siracusano di 15 anni che nel tardo pomeriggio di ieri in via Vermexio è rimasto coinvolto nell’esplosione di un petardo.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni ai carabinieri del Nucleo radiomobile intervenuti, il ragazzo intorno alle ore 17, dopo aver notato un petardo inesploso lungo la strada nei pressi della propria abitazione, lo avrebbe raccolto e provato ad accendere più volte. Quindi è scaturita un’incontrollata esplosione che lo ha investito causandogli ustioni e gravi ferite sulla mano destra, con la conseguente amputazione del secondo e terzo dito della stessa mano. Immediata la richiesta di soccorsi e tempestivo l’intervento dei militari dell’Arma, che lo hanno trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ “Umberto I”.

I carabinieri stanno verificando in particolare la dinamica dell’incidente e la provenienza di quel petardo. È utile ricordare che, in caso di rinvenimento di fuochi inesplosi per terra, bisogna allontanarsi dalla zona e segnalare la loro presenza alle forze dell’ordine per l’intervento di personale specializzato.


In alto