Cronaca

Siracusa, sbarco di 41 migranti da barca a vela, arrestati un ucraino e un russo

SIRACUSA – Poliziotti della squadra mobile, insieme alle Fiamme gialle della sezione navale di Siracusa, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino ucraino di 33 anni e un cittadino russo di 30 anni accusati del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in relazione allo sbarco autonomo di 41 migranti afghani e iraniani del 24 giugno scorso.

I due presunti scafisti, tradotti in carcere, erano stati intercettati al largo della riserva naturale di Vendicari, a bordo del natante, partito 5 giorni prima da una località della Turchia, ed erano stati sorpresi mentre cercavano di allontanarsi dalla costa.

Dalle immediate attività investigative, si è ricostruito che i due avrebbero condotto la barca a vela, con a bordo i 41 migranti, sulla cosiddetta “rotta balcanica” dalla Turchia alla Sicilia e, dopo aver fatto scendere i passeggeri, avrebbero quindi cercato di fuggire con a bordo una scorta di 200 litri di carburante.

(Foto generica)


In alto