News

Siracusa, si chiude vertenza “Set impianti”: salvati i 123 operai metalmeccanici

SIRACUSA – I 123 operai metalmeccanici della ex “Set impianti“, dichiarata fallita lo scorso maggio, saranno assunti a tempo indeterminato a partire dal prossimo 15 settembre dalla “Synergo consorzio” di Gela. Dopo mesi di mobilitazione, con forti tensioni sociali e diversi blocchi alle portinerie della zona industriale, l’accordo è stato raggiunto questo pomeriggio nella sede di Confindustria a Siracusa.

Importante il ruolo di mediazione svolto dalla Prefettura per arrivare al decisivo incontro odierno tra le parti coinvolte. Il verbale è stato sottoscritto dal rappresentante dell’azienda e dai segretari generali di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm, rispettivamente Roberto Getulio, Antonio Recano e Marco Faranda.

La società gelese procederà all’assunzione dei lavoratori in maniera progressiva contestualmente alle volture dei contratti di appalto. In ogni caso la retribuzione verrà garantita, per tutti 123 lavoratori, a far data dal 15 settembre, quindi anche per quegli operai che dovessero essere avviati al lavoro in data successiva. Nei prossimi giorni un ulteriore incontro dovrà valutare la forma che consentirà di coprire il periodo non lavorato che va dal 15 agosto al 14 settembre.

Riceviamo una dichiarazione congiunta di Paolo Sanzaro, segretario generale della Ust Cisl Ragusa Siracusa, e Roberto Getulio, segretario generale della Fim Cisl territoriale: “Una giornata importante che sancisce la conclusione di una delicata vertenza. I lavoratori hanno voluto fortemente questo accordo e hanno difesa il proprio posto di lavoro con grandissima dignità. Quella della ex Set impianti è stata una vicenda lunga e delicata. Il sindacato ha fatto la propria parte con grande responsabilità cercando di mantenere dritta la barra dei diritti dei lavoratori. Siamo veramente soddisfatti di questo epilogo – concludono Sanzaro e Getulio – e dobbiamo ringraziare ancora una volta il ruolo rivestito dalla Prefettura, sempre garante e attenta alle istanze del territorio”.

(foto di repertorio)


getfluence.com
In alto