News

Siracusa, si fermano gli uffici comunali al palazzo di vetro: isolati per un furto di rame

SIRACUSA – Bloccata da stamattina l’attività degli uffici Tecnico e Urbanistica della sede di via Brenta (il cosiddetto “palazzo di vetro”) a causa di un furto di cavi rame. Presumibilmente nella notte tra sabato e domenica, i ladri si sono impossessati dei cavi elettrici a partire dai quadri comandi generali fino al tetto, dove hanno messo fuori uso l’impianto di condizionamento.

Lo stabile è di fatto isolato dalla rete elettrica cittadina: è impossibile alimentare gli impianti e per il personale svolgere le normali attività. Il furto, inoltre, ha messo fuori uso le autoclavi per cui non arriva acqua all’immobile e anche i servizi igienici sono inutilizzabili.

I dirigenti degli uffici hanno informato i proprietari del palazzo. I disagi sono destinati a protrarsi per alcuni giorni. Anche il settore Risorse umane si sta occupando della questione per gli effetti sul personale e sull’organizzazione del lavoro.

=== AGGIORNAMENTO ORE 14 ===

Resteranno chiusi fino a venerdì gli uffici Tecnico e Urbanistica interessati. La riapertura è prevista per lunedì prossimo, 6 novembre.

Il sindaco, Giancarlo Garozzo, ha emesso stamattina l’ordinanza di chiusura degli uffici, collocati nel cosiddetto “palazzo di vetro” di via Brenta. Si prevede che i lavori di ripristino dei collegamenti si protrarranno per l’intera settimana. L’ordinanza è stata emessa poiché i locali sono inagibili non solo per la mancanza di energia elettrica ma anche di acqua, dato che il furto ha messo fuori uso le autoclavi.

Il furto inoltre ha bloccato l’attività del centralone telefonico, anch’esso collocato in via Brenta. Tutte le utenze con numerazione iniziale 0931.4511, anche se riguardano altre sedi comunali, sono momentaneamente interrotte.

(foto: google street view)


getfluence.com
In alto