News

Siracusa, Sigismundo Mannino eletto nuovo presidente regionale del Centro turistico giovanile

SIRACUSA – Sigismundo Mannino, originario di Nicosia (in provincia di Enna), è il nuovo presidente regionale del Centro Turistico Giovanile. La sua elezione è avvenuta per acclamazione ieri mattina durante i lavori del congresso in un noto hotel di Siracusa. Prende il posto del sortinese Francesco Finocchiaro, che ha guidato l’associazione negli ultimi 4 anni e che resterà nel direttivo con il ruolo di amministratore. Alla vicepresidenza il palermitano Ferdinando Veneziani, mentre consigliere del direttivo e segretaria saranno i siracusani Francesco Arsì e Paola Gionfrida.  Gli altri consiglieri eletti sono Antonino Mazza, Luigi Manno, Sonia Spadaccino, Francesca Di Bartolo, Patrizia Catania e Angelo Amico. Presente in sala, per i lavori, il presidente nazionale Fabio Salandini. In apertura la recita della preghiera alla Madonna della Neve, patrona del Ctg, seguita dall’inno nazionale. Il presidente provinciale Francesco Arsì ha consegnato una targa di ringraziamento al presidente uscente, che aveva già dichiarato di non volersi ricandidare. Al tavolo dei relatori anche Edy Bandiera (ex assessore regionale agricoltura e pesca e consigliere uscente del Ctg), Andrea Corso, presidente Its Archimede, e Paolo Calafiore, socio Ctg. Presenti, per l’amministrazione comunale, il sindaco Francesco Italia e l’assessore alla cultura Fabio Granata.

Nella sua relazione finale, il presidente uscente del Ctg ha rimarcato la bontà di un lavoro che ha visto un incremento numerico notevole, visto che i soci in Sicilia sono passati dai 300 del 2018 ai circa 1400 di oggi, con la provincia di Siracusa che risulta la seconda in Italia, dopo Verona, con i suoi 850 tesserati. Tante le attività effettuate: viaggi, escursioni, trekking, organizzazione di corsi per animatori culturali ambientali e molto altro. “Abbiamo firmato protocolli di intesa con le Istituzioni e con altre associazioni come Noi Albergatori e Parlautismo – ha detto Finocchiaro -. Abbiamo riallacciato i rapporti con la Chiesa, accogliendo con entusiasmo la notizia della nomina di un consulente ecclesiastico regionale da parte della Conferenza Episcopale Siciliana. Siamo stati presenti con i nostri stand, a Fiere e Borse del turismo come la Bit di Milano e il TTG di Rimini. Abbiamo ripristinato con successo la festa nazionale del mare, tenuta prima a Noto, poi alle Isole Eolie e quest’anno a Brolo, con la presenza di molti soci provenienti da varie regioni d’Italia. Abbiamo partecipato all’udienza del Papa in occasione del settantesimo anniversario del Ctg. Abbiamo organizzato a Siracusa un convegno sulla ripartenza post covid e un altro, insieme a Edy Bandiera, sulla legalità all’istituto “Einaudi” con la presenza del comandante Alfa. Abbiamo affrontato sfide ed ostacoli, gettando le basi per consolidare l’associazione”. Subito dopo è stato proiettato un video che ripercorre i 4 anni di Finocchiaro al timone del CTG.

Sigismundo Mannino ha ringraziato il suo predecessore e il nuovo consiglio di presidenza, ribadendo che la sua azione sarà nel segno della continuità. “Non avrò un compito semplice ma con l’aiuto di tutti – ha sottolineato – cercherò di raggiungere gli stessi risultati ottenuti dal presidente Finocchiaro che ha lavorato con passione, competenza, entusiasmo e spirito di sacrificio. Lascia un’eredità pesante e io farò del mio meglio per essere all’altezza del ruolo che ricoprirò. Lui comunque rimane nel consiglio direttivo e questo è molto importante”. In chiusura dei lavori, i presenti hanno partecipato alla Santa Messa celebrata da Fra Matteo Pugliares dell’Ordine dei Frati minori cappuccini. Il giorno prima, sabato pomeriggio, si era tenuto un convegno sui borghi ospitali a Palazzolo Acreide.


In alto