News

Siracusa, sospeso il servizio Nov garantito dall’Arpa, la denuncia della Cisl

SIRACUSA – Il servizio Nucleo Operativo di Vigilanza (N.O.V. – servizio di pronta disponibilità attivo nei giorni di sabato e domenica dalle ore 8 alle 18), sospeso a partire dal mese di marzo.

A denunciare la sospensione del servizio garantito dall’ARPA per i controlli ambientali e di tutela per i cittadini dei centri a ridosso della zona industriale siracusana, la UST Cisl e la FP territoriale che, con una nota congiunta firmata dai rispettivi segretari generali, Paolo Sanzaro e Daniele Passanisi, chiedono un incontro urgente al Prefetto Giuseppe Castaldo.

Il servizio N.O.V. è nato da un protocollo d’intesa sottoscritto nel 2000 alla presenza di tutti i soggetti istituzionali rappresentanti dei Comuni della zona ad alto rischio di crisi ambientale (D.P.R. 17/01/1995) ed è stato voluto fortemente dal Territorio e dalla Prefettura di Siracusa al fine di tutelare sempre di più i cittadini residenti nelle vicinanze del polo industriale del siracusano, tra i più grandi d’Europa.

Il servizio, come si legge nella nota inviata anche ai sindaci di Augusta, Floridia, Melilli, Priolo, Siracusa e Solarino, è stato finanziato fino a dicembre 2015 dall’Asp di Siracusa e da gennaio 2016 a febbraio 2017 garantito e finanziato da ARPA Sicilia, essendo le risorse e il personale transitati dalle ASP siciliane ad ARPA Sicilia ai sensi della L.R. 9/2015.

“Il servizio deve ripartire al più presto per dare garanzie e tutela ai cittadini – hanno aggiunto Sanzaro e Passanisi – Vista la decisione unilaterale di ARPA Sicilia abbiamo chiesto al Prefetto di convocare urgentemente un tavolo tecnico per stipulare un nuovo protocollo che riattivi il servizio di Vigilanza e ridefinisca l’impegno della stessa ARPA regionale a difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini residenti nel siracusano”.

 


In alto