Magazine

Siracusa, studenti Ipsia a scuola di saldatura terrestre e subacquea. Concluso progetto con ItaForma

SIRACUSA – Un’altra stagione di successi nella formazione per la Scuola di saldatura ItaForma, la “fabbrica” di operai specializzati (così come l’avevamo definita in un articolo dello scorso anno, ndr) con sede principale in provincia di Siracusa.

Si è concluso a luglio un importante progetto di formazione della Scuola di saldatura per gli alunni dell’Ipsia di Siracusa (percorso dell’Istituto di istruzione secondaria superiore “Antonello Gagini” di Siracusa, diretto dalla prof.ssa Giovanna Strano). Un progetto veramente ambizioso: 120 ore di formazione tra corso di saldatura ad elettrodo in laboratorio ed officina, corso di subacquea e corso di saldatura subacquea.

“Oggi, le professioni del saldatore terrestre e subacqueo sono molto ricercate dal mondo del lavoro, quindi, con lungimiranza l’Ipsia di Siracusa ha voluto investire in una formazione altamente professionale, che avvicinasse i propri studenti ad un mestiere che offre tante opportunità lavorative – viene riferito da uno dei responsabili di ItaForma – L’Ipsia per la formazione dei propri alunni si è affidata alle eccellenze Italiane nella formazione di saldatori e subacquei, che hanno costruito un progetto che sarà pioniere e guida per molte altre Scuole in Italia per la formazione di saldatori terresti e saldatori subacquei”.

Gli studenti hanno svolto 60 ore di corso di vera saldatura in laboratorio e officina, con gli istruttori della Scuola ItaForma, successivamente hanno seguito il corso di subacquea in piscina e mare con la scuola Bluschool e infine hanno svolto il corso di saldatura subacquea. Un percorso lungo ed importante, mirato a professionalizzare gli studenti e indirizzarli verso una professione molto richiesta dalle aziende.

La Scuola di saldatura ItaForma in questi progetti di formazione è leader italiano e punto di riferimento per tantissime scuole in Italia che attivano progetti alternanza scuola-lavoro (o, nella denominazione attuale, Pcto) per corsi di metalmeccanica, e in particolare di saldatura terrestre e subacquea.

Al progetto di formazione, secondo quanto reso noto, hanno contribuito: l’Ipsia di Siracusa, con la dirigente scolastica prof.ssa Giovanna Strano, i docenti referenti prof. Massimo Cascino, prof.ssa Maria Brischitti e la dsga Laura Interlando; ItaForma, una delle più antiche e importanti scuole di metalmeccanica in Europa, che ha svolto il corso di saldatura terreste e saldatura subacquea; Bluschool di Ezio Gionfriddo, un punto di riferimento nel mondo della subacquea e che ha svolto il corso di sub con rilascio del patentino da subacqueo per gli alunni partecipanti; Sicula Sea Service e La.Re.Sub rispettivamente di Carmelo Miduri e dei signori Costa, entrambe importanti aziende che operano nel settore dei lavori subacquei a livello internazionale e che hanno svolto esibizioni e formazione di saldatura subacquea insieme ad ItaForma; il Comune di Melilli e il sindaco Giuseppe Carta, che hanno messo a disposizione la piscina comunale di Melilli.

A coronamento della buona riuscita del progetto, la Scuola di metalmeccanica ItaForma, a seguito del corso per saldatore, ha fatto svolgere gli esami di saldatura presso il proprio Campus di saldatura, rilasciando agli studenti il patentino saldatore UNI EN ISO 9606 di due dei migliori enti di certificazione internazionali (Istituto italiano della saldatura e RINA).

In conclusione del percorso formativo, alcuni tra gli alunni più meritevoli sono stati individuati dai direttori di alcune aziende per un prossimo inserimento professionale.

ARTICOLO PUBBLIRED

In alto