Eventi

Siracusa torna meta dei paddler. Si avvicina la 2ª “Ortigia sup race”

SIRACUSA – Una sfida nata tra i praticanti del Sup a Siracusa, disciplina derivata dal surf in cui si sta in piedi su una tavola e si utilizza una pagaia apposita per la propulsione. È la seconda edizione della “Ortigia sup race“, che si svolgerà il 16 e 17 novembre e farà parte del circuito nazionale Italian sup league, concorrendo alla ranking list finale del campionato.

Giovedì 31 ottobre alle 10,30 la presentazione dell’evento, tra i più attesi per i paddler per la finale del circuito Italian sup league. Appuntamento al circolo della Vela Lakkios in riva Nazario Sauro in Ortigia, saranno presenti l’assessore alle Politiche sportive Andrea Buccheri, rappresentanti della Capitaneria di porto e del main sponsor “Tech Servizi srl”, il funzionario direttivo Sta del Demanio di Siracusa Aldo Vernengo, Elisa Favara in rappresentanza degli atleti della squadra Lakkios e il project manager della gara Ivan Scimonelli.

L’evento è organizzato dal Circolo della vela Lakkios e patrocinato dal Comune di Siracusa per una tappa che mira a inserirsi nel circuito internazionale e tra i più importanti del panorama Sup.

Al momento si registrato oltre 50 iscritti ufficiali (superati già i 40 della prima edizione) con top paddler italiani come Leonard e Claudio Nika, Riccardo Rossi, Reza Naziri e Tommaso Pampinella e molti paddler amatoriali anche under 12 e under 14. Due le categorie impegnate sabato nella Technical Race sullo stesso percorso ma con lunghezze differenti e domenica nella long distance, dove gli amatori e gli under 12/14 compiranno il loro percorso su un bastone davanti al lungomare di ponente di Ortigia, con la categoria Elite che farà due volte il periplo di Ortigia.

(Foto generica)


getfluence.com
In alto