Eventi

Siracusa, torna “Paschalia”. Via Crucis virtuale con video della settimana santa da sei comuni della diocesi

SIRACUSA – Torna “Paschalia”, la manifestazione organizzata dall’Arcidiocesi di Siracusa in prossimità della Santa Pasqua. Sono due gli appuntamenti in calendario per l’edizione 2021. Il primo sarà la via Crucis all’interno della chiesa San Martino vescovo a Ortigia (nella foto, ndr), il secondo la celebrazione eucaristica in cattedrale per gli operatori del turismo.

Si comincia venerdì 12 marzo quando, dalle 20, sarà ripercorsa, in sei stazioni (e non in 14 come per la via crucis canonica), la Passione di Gesù con diretta streaming su youtube e sulla pagina facebook dell’arcidiocesi. Sarà l’arcivescovo, monsignor Francesco Lomanto a presiedere il rito. L’appuntamento, realizzato in collaborazione con la fondazione Val di Noto, raccoglie le più suggestive manifestazioni che si svolgono nelle comunità diocesane siracusane durante la Settimana santa.

Nella prima stazione (Gesù nell’orto degli ulivi) verrà proiettato un video che riguarda la chiesa di San Martino di Siracusa. La seconda stazione (“Ecce Homo”) sarà caratterizzata dal video della processione di Canicattini Bagni. Durante la terza (“Gesù incontra sua Madre”) sarà proiettato il filmato della processione dell’Addolorata di Floridia mentre nella quarta (morte in croce) si darà spazio alla “Scisa a cruci” di Lentini. Quinta stazione (Gesù deposto dalla croce) con il video della processione del Cristo morto di Augusta, sesta (la risurrezione) con la “Sciaccariata” di Ferla.

Anche quest’anno infatti i riti della Settimana santa, che cade tra domenica 28 marzo a domenica 4 aprile, causa emergenza Covid, non si terranno. Sarà possibile pertanto assistere ai momenti più belli e significativi che li caratterizzano durante l’appuntamento del 12 marzo.

“All’interno del momento di preghiera – spiega il direttore dell’Ufficio pastorale per il tempo libero, turismo e sport (che promuove l’evento) don Helenio Schettini – verranno valorizzati alcuni misteri contemplati nei riti dei paesi della nostra Diocesi. Se è vero che anche quest’anno non ci saranno le manifestazioni esterne, questo potrà essere un piccolo modo per ravvivare in noi i sentimenti e le preghiere che suscitano questi momenti di contemplazione così importanti”. Animerà la preghiera il gruppo musicale dei Cantunovu.

Il secondo appuntamento si svolgerà invece mercoledì 24 marzo, alle ore 11 in cattedrale Cattedrale, con la Pasqua per gli operatori del turismo. La messa sarà presieduta dall’arcivescovo monsignor Francesco Lomanto.


In alto