Elezioni amministrative 2018

Siracusa, verso le amministrative, Fratelli d’Italia presenta la lista. Siglato patto sul programma con Reale

SIRACUSA – I punti sono diciassette, ma al primo posto c’è la lotta alla povertà e la voglia di spendersi in prima persona per una città che ha bisogno di tornare a crescere e di eliminare le diseguaglianze sociali. Ezechia Paolo Reale ha firmato, simbolicamente, le proposte programmatiche stilate dalla lista di Fratelli d’Italia, rappresentata dal commissario provinciale Giuseppe Napoli, frutto dell’elaborazione insieme ai tre movimenti cittadini che vi hanno aderito nei giorni scorsi.

Si tratta di “Fare per cambiare”, movimento rappresentato dall’ex consigliere comunale Marco Mastriani, del “Movimento nazionale per la sovranità” con Aldo Ganci e di “Riva destra”, con Francesco Finocchiaro.

Sono tante le emergenze di Siracusa sottolineate nel corso dell’affollata conferenza stampa, dalla riqualificazione delle periferie, all’abbattimento delle barriere architettoniche, al completamento del parcheggio di via Mazzanti, alla necessità di costruire un nuovo ospedale. La città avrebbe bisogno di migliorare anche la linea del trasporto pubblico urbano e di sviluppare una programmazione turistica completa con il coinvolgimento degli operatori e delle associazioni di categoria.

Alla conferenza stampa erano presenti i candidati siracusani che comporranno la lista, dirigenti di Fratelli d’Italia giunti dalla provincia e, in prima fila, anche Mario Cavallaro, ex deputato regionale e presidente della Provincia, che ha inteso dare un segnale di continuità nella lunga storia della destra siracusana.

A sostegno della candidatura a sindaco di Ezechia Paolo Reale si aggiunge così il partito di Giorgia Meloni, dopo l’adesione già dichiarata da Forza Italia, di alcune liste civiche a partire da Progetto Siracusa e del definitivo passo indietro in favore dell’avvocato da parte di Vincenzo Vinciullo, che sarà ufficializzato lunedì in conferenza stampa.

“Oggi è una giornata importante – ha detto Reale – che dimostra la capacità di aggregazione su una proposta importante per la città. Numerose liste civiche e formazioni tradizionali hanno deciso di sostenere la mia candidatura creando un fronte compatto e unitario sempre più ampio e che può dare speranza alla città. Sono sicuro che, con una simile, importante realtà condivisa riusciremo a ottenere risultati che trasformeranno Siracusa, partendo da chi ha bisogno”.


getfluence.com
In alto