Cronaca

Solarino, arrestate madre e figlia per “truffa dello specchietto”

SOLARINO – Ieri mattina, i carabinieri della Stazione di Solarino hanno arrestato in flagranza di reato due donne, mamma e figlia, con l’accusa di essersi fatte consegnare una somma in denaro da una automobilista con la classica tecnica della “truffa dello specchietto”.

Secondo gli inquirenti, le due donne, entrambe netine, la 45enne Maria Scalora Rasizzi e la figlia 25enne Caterina Crescimone, al passaggio di un’auto nel senso di marcia opposto, avrebbero lanciato in direzione della stessa un oggetto contundente, facendo credere alla conducente di aver colpito l’auto delle due donne.

A questo punto, le due avrebbero fermato l’autovettura della malcapitata mostrandole lo specchietto della loro auto danneggiato e chiedendole una somma di 50 euro per risolvere la questione bonariamente. La vittima avrebbe inizialmente consegnato la somma alla Rasizzi, ma, subito dopo, insospettita dalla vicenda, ha allertato i carabinieri di Solarino che sono riusciti ad intervenire tempestivamente e ad arrestarle.

Entrambe le donne, condotte presso i locali della Stazione di Solarino per le incombenze di rito, sono state sottoposte agli arresti domiciliari.

(foto generica)


In alto