Archivio

Venerdì a Priolo il convegno “Marketing territoriale. Quale futuro per la piccola e media impresa”

imu e tasi

Si svolgerà a Priolo Gargallo venerdì 10 luglio 2015 alle ore 19,00 presso i locali ex Sicilcassa Via Castel Lentini, il convegno dal tema “Marketing Territoriale. Quale futuro per la piccola e media impresa” Trattasi delle presentazione del Progetto Socio-Economico Infrastrutturale Territoriale (P.S.E.I.T). Relatori: il Presidente del Circolo Culturale T. Gargallo Angelo Musumeci ed il Dott. Carmelo Susinni. Un’analisi socio-economica territoriale nell’ambito di un modello di pianificazione strategica territoriale, il cui obiettivo è quello di realizzare un documento condiviso che presenti il profilo socio-economico del territorio di Priolo Gargallo. Tale documento deve essere il frutto del lavoro comune cui parteciperanno tutti i principali portatori di interesse, ed in esso il territorio dovrà interrogarsi sulle proprie condizioni nei principali settori dell’economia, del settore pubblico, della società, del mercato del lavoro e della formazione delle risorse umane, degli aspetti del territorio e dell’ambiente, della cultura, dei servizi sociali, del patrimonio artistico culturale e naturalistico, della viabilità etc. Tutto questo si chiama analisi SWOT, ed è strumento imprescindibile per un territorio che deve progettare il proprio futuro, facendo leva sui propri potenziali di sviluppo. L’acronimo SWOT significa: Strenghts (punti di forza), Weaknesses (punti di debolezza), Opportunities ( opportunità) e Threats (minacce). Il processo di valutazione consiste nell’assegnare ad ogni criticità un punteggio da uno a dieci secondo una scala qualitativa per ciascuno dei quattro aspetti (forza, debolezza, opportunità, minacce). Il territorio di Priolo Gargallo, sostiene il Dott. Carmelo Susinni ha urgentemente bisogno di un Progetto Socio Economico Infrastrutturale Territoriale, cioè un’analisi di marketing territoriale come mezzo per favorire la penetrazione di prodotti e servizi generate da nuove imprese per valorizzare e favorire lo sviluppo del territorio. Con il termine marketing territoriale si intende l’insieme delle politiche e degli strumenti che analizzano la domanda e i bisogni degli attori presenti nel nostro territorio, ed organizzare l’offerta di tutte le peculiarità e specificità di cui è dotato il territorio con lo scopo di attrarre investimenti esterni e garantire uno sviluppo locale diversificato da quello prodotto dal polo petrolchimico ormai in affanno. Gli interventi orientati allo sviluppo del territorio locale e diretti ad attirare potenziali investitori esterni sono senza dubbio rappresentati dello sviluppo dei seguenti sistemi: Un sistema produttivo per incentivare la nascita di nuove imprese, di distretti industriali e filiere produttive, favorendo il sostegno alle organizzazioni presenti sul territorio e il grado di cooperazione fra le stesse; Offrire alle imprese che provengono fuori del territorio l’opportunità di assegnazione di aree per insediamenti produttivi con vantaggi fiscali attrattivi. Sistema ambientale, attraverso la promozione di interventi diretti a promuovere e a proteggere le risorse naturali, paesaggistiche e culturali del territorio con la presenza di aree protette, vincoli ambientali e di beni di particolare rilevanza naturalistica o storico culturale; Un sistema amministrativo trasparente, efficiente e semplice nei servizi offerti dagli apparati pubblici. Una organizzazione mediatica a livello europeo per fare conoscere qualità delle risorse presenti sul territorio, le infrastrutture di base, come porti, ferrovie, aeroporti, autostrade, aree attrezzate per insediamenti produttivi, che garantiscano una maggiore accessibilità e più facili collegamenti con le aree di riferimento; Per la realizzazione del marketing territoriale basterebbe utilizzare le risorse che il polo industriale versa come tributi al Comune di Priolo Gargallo, e rendere fruibili le aree previste dal piano regolatore destinate alle piccola e media impresa, quindi diversificare con nuovi insediamenti utilizzando nel transitorio le risorse dei vecchi insediamenti.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto