Cronaca

Anziano in stato confusionale scende dall’auto in galleria della Siracusa-Catania, soccorso dalla Polstrada

SIRACUSA – È stato soccorso nei giorni scorsi da due agenti di una pattuglia della Polstrada di Lentini un anziano che, in stato confusionale, aveva lasciato l’auto in sosta tra la corsia d’emergenza e la corsia di marcia della galleria “San Demetrio” dell’autostrada Siracusa-Catania, stazionando a piedi sulla corsia di sorpasso. Considerata la pericolosità della situazione, sia per l’incolumità dell’uomo, che per la sicurezza della circolazione stradale, aggravata dall’intenso traffico veicolare, gli operatori sono intervenuti per prestare soccorso all’utente, adottando le massime cautele del caso.

L’anziano, dopo aver riferito di aver esaurito il carburante della propria autovettura, ha dimostrato di non avere contezza del posto dove si trovava, sostenendo di voler raggiungere una immaginaria caserma dell’Esercito, ubicata nel nord Italia, dove avrebbe prestato servizio negli anni Sessanta. Visto che l’anziano dava segni di mancanza di lucidità mentale, gli agenti si sono prodigati per metterlo al più presto in sicurezza e poi trainare la sua autovettura fuori dalla galleria, grazie a una corda in dotazione, fino a raggiungere la vicina area di servizio.

Nella stazione di servizio, dopo aver fatto rifocillare l’uomo, gli agenti della Polstrada, considerata l’età avanzata e le condizioni di salute mentale del soggetto, hanno cercato di carpire qualche elemento utile per contattare un parente, ma l’uomo ha spiegato di essere vedovo e di non essere in possesso di telefono cellulare. In seguito alle numerose domande e sollecitazioni degli agenti, che nel contempo hanno tranquillizzato e messo a proprio agio il malcapitato, quest’ultimo ha riferito di avere una figlia, della quale però non è stato in grado di indicare il nome ma solo l’attività lavorativa.

Su quest’unica, generica informazione, infine, gli agenti hanno effettuato accurate ricerche, risalendo al posto di lavoro e, quindi, al nominativo della figlia, alla quale, contattata, è stato affidato l’anziano genitore.

(foto di repertorio)


getfluence.com
In alto