Sport

Calcio, Real Siracusa Belvedere ko con l’Enna. Proteste e recriminazioni

SIRACUSA – “Mai visto nulla di simile nel calcio”. Grida allo scandalo il Real Siracusa Belvedere, che si sente defraudato di un pareggio che avrebbe meritato. Al “Di Bari” nella prima gara di Eccellenza girone B, l’Enna si è imposta 2-1 grazie ad una partenza sprint (due gol nei primi 5 minuti di gara) ma anche ad un episodio contestato dai padroni di casa, che si sono visti incredibilmente annullare il gol del 2-2 siglato da Melluzzo nella ripresa. Il tecnico Ernesto Maiorca non si dà pace. E non riesce a spiegarsi come sia potuto accadere. “La Bruna aveva superato il suo avversario in velocità e – spiega l’allenatore aretuseo– se lo ha fatto quando la palla aveva già oltrepassato la linea laterale, l’assistente avrebbe dovuto subito segnalarlo all’arbitro. E invece ha fatto proseguire l’azione, che poi noi abbiamo tramutato in gol con Melluzzo. A quel punto ha sbandierato e ha indotto il direttore di gara ad annullare la rete. Se la palla era fuori, doveva rilevarlo subito e non dopo mezzo minuto”. Alle rimostranze dei giocatori, si sarebbe giustificato dicendo di aver sbagliato. Pubblico arrabbiato e osservatore degli arbitri che ha chiesto conto e ragione dell’accaduto alla terna negli spogliatoi a fine gara. “Dispiace aver perso così – ha continuato Maiorca – Paghiamo un episodio sfavorevole ma anche un po’ di imprecisione in avanti. La squadra ha giocato bene, se si eccettua il primo quarto d’ora. Nella ripresa abbiamo schiacciato gli avversari, è mancato solo il gol. Sono contento per il gioco espresso che purtroppo non è bastato per ottenere almeno un pari contro una squadra forte come l’Enna”.

Il Siracusa ha rischiato grosso nel derby di Carlentini, riuscendo ad evitare la sconfitta solo nei minuti finali e grazie ad un autogol. Prestazione al di sotto delle attese per una squadra costruita per lottare al vertice. Avvio flop anche se il neotecnico Giovanni Ignoffo vede il bicchiere mezzo pieno: “Abbiamo ripreso una gara che si era messa male – osserva – giocando un ottimo secondo tempo. Nel finale abbiamo trovato il pari e abbiamo anche avuto la palla per vincerla. Bisogna lavorare tanto per crescere. Siamo riusciti a centrare un buon pareggio su un campo difficile”. Soddisfatto il tecnico del Carlentini, Vittorio Jemma: “Grande prestazione, contro un’ottima squadra. Abbiamo messo in difficoltà il Siracusa soprattutto nella prima frazione, durante la quale avremmo potuto realizzare almeno un altro gol. Nel secondo tempo abbiamo sbagliato due ripartenze importanti e nel finale abbiamo incassato gol evitabile. Sono comunque soddisfatto, i miei ragazzi hanno confermato di essere un gruppo importante”. E’ andata male al Palazzolo, battuto 2-0 a Santa Croce.

In Promozione il Megara stecca a Modica, dove è stato battuto 3-2 dal Frigintini. Ha perso anche il Canicattini, 2-1 a Gela e con lo stesso risultato il Priolo ha superato in casa la Rg, mentre l’Avola ha battuto di misura in trasferta l’Armerina.

Nella foto il centrocampista del Real Siracusa Belvedere Kebba Sillah


getfluence.com
In alto