Politica

Canicattini Bagni, si insedia il nuovo consiglio comunale. La maggioranza elegge presidente e vice

CANICATTINI BAGNI – Seduta di insediamento, ieri sera, del nuovo Consiglio comunale di Canicattini Bagni, nel corso della quale i dodici consiglieri eletti hanno prestato giuramento. Sono stati eletti presidente Loretta Barbagallo, alla sua quarta consiliatura, e Salvador Ferla vicepresidente, entrambi componenti della lista di maggioranza “Canicattini futura” che ha sostenuto l’elezione del sindaco Paolo Amenta.

A presiedere inizialmente i lavori del nuovo Consiglio comunale è stata l’ex sindaco Marilena Miceli, in quanto consigliere più votato (794 preferenze). All’ordine del giorno il giuramento dei dodici neoeletti, appunto, l’esame delle loro condizioni di eleggibilità e candidabilità, oltre alla verifica dell’inesistenza di cause di incompatibilità.

Hanno così preso posto tra i banchi della maggioranza, eletti nella lista “Canicattini futura”: la stessa Marilena Miceli (794), Loretta Barbagallo (371), Nunzio Garro (321), Ivan Liistro (304), Claudia Monteforte (226), Salvador Ferla (229), Domenico Mignosa (211) e Jacqueline Sipala (145), che ha preso il posto del dimissionario Sebastiano Gazzara, neo assessore.

Tra i banchi della minoranza, eletti nella lista “Insieme per cambiare”, hanno preso posto: Alessandro Cultrera (521), Alessandra Amenta (390), Rita Maria Cassarino (373) e Livia Uccello (320), quest’ultima eletta avendo il candidato sindaco perdente Danilo Calabrò rinunciato al seggio che la legge elettorale siciliana gli consentiva di occupare per aver superato la soglia del 20 per cento dei consensi.

A questo punto il Consiglio ha eletto il nuovo presidente, con la maggioranza a votare compatta Loretta Barbagallo, quindi al bis dopo l’esperienza del 2007, mentre i quattro consiglieri d’opposizione hanno optato per la scheda bianca. Alla vicepresidenza è stato eletto Salvador Ferla sempre grazie agli otto voti della maggioranza, mentre i quattro del gruppo di minoranza sono andati alla consigliera Alessandra Amenta.

Subito dopo è stato il sindaco Paolo Amenta a prestare giuramento e a presentare la giunta che ha nominato con le deleghe assegnate ai singoli assessori: Marilena Miceli, vice sindaco con deleghe a Politiche sociosanitarie, Sanità, Pubblica istruzione, Bilancio, Tributi; Sebastiano Gazzara con deleghe a Cultura, Turismo, Spettacolo, Attività musicali, Politiche giovanili; Salvatore Di Mauro con deleghe a Sport, Polizia locale, Cimitero, Verde pubblico; Ivan Liistro con deleghe ad Attività produttive, Sviluppo economico, Gestione rifiuti, Differenziata, Ccr, Protezione civile, Randagismo. Il sindaco Amenta ha tenuto per sé le rubriche relative al Personale, Urbanistica, Lavori pubblici, Acque e Depurazione e quant’altro non assegnato agli assessori.

Poco prima della chiusura dei lavori, al termine delle comunicazioni del sindaco nel corso delle quali ha rinnovato l’invito a tutto il Consiglio di apertura e confronto, il vicesindaco Marilena Miceli ha rassegnato le dimissioni da consigliere comunale. È stata surrogata dal primo dei non eletti della lista “Canicattini futura”, Sara Tomasi (112 preferenze), che si è subito insediata prestando giuramento, reintegrando così nella sua pienezza il Consiglio comunale. Nella prossima seduta saranno all’ordine del giorno, in particolare, la nascita dei gruppi, la nomina dei capigruppo e la nomina delle varie commissioni.


In alto