News

Canicattini, intitolati ai fondatori dello scoutismo e del guidismo tre piazzette

targa

Canicattini Bagni – Cerimonia di intitolazione a “Robert e Olave Baden Powell – Fondatori dello Scoutismo e del Guidismo” ieri pomeriggio delle tre terrazzine-piazzette di via Del Seminario, alla periferia nord di Canicattini Bagni, lungo la stradina che porta alla Maremonti. È stato il Sindaco Paolo Amenta, accompagnato da tutta l’Amministrazione comunale, presenti molti genitori e cittadini, il Comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Casella, con i Vigili Urbani, e i rappresentanti del vicino Sprar “Obioma” per donne migranti, a scoprire la targa che dedica quelle tre terrazzine, ripulite e curate dai piccoli Lupetti del Branco “Roccia della Pace” del Gruppo Scout Canicattini Bagni 1, a Robert e Olave Bande Powell, in occasione, tra l’altro della festa per il 70° anniversario dello Scoutismo nella cittadina iblea (1946-2016), una realtà associativa che opera nel sociale, che oggi conta, tra capi e ragazzi, oltre un centinaio di iscritti. Prima della cerimonia di scopertura della targa, dopo i saluti dei capi gruppo del Canicattini Bagni 1, Michael Ruscica e Lorena Uccello, che hanno omaggiato il Sindaco mettendogli al collo il fazzolettone del gruppo scout, è stato il capo Branco dei Lupetti, Oliviero Guzzardo, a ricordare il percorso che ha portato i bambini a chiedere al loro Sindaco di intitolare quello spazio riscoperto e riportato da loro alla fruizione collettiva, ai fondatori dello Scoutismo e Guidismo. Un percorso – ha ricordato Oliviero Guzzardo – nato con il progetto di Legalità che all’inizio dell’anno i Lupetti hanno svolto, dal titolo “Sotto la stessa legge”,  che lo scorso Aprile hanno concluso con un campo regionale a Palermo, dove hanno avuto modo di conoscere i nomi e le storie, oltre che i familiari, di tante vittime della mafia, e i tanti personaggi, che nell’ambito dei loro ruoli, sono impegnati nel contrasto alla criminalità e nel rispetto della Legalità nel suo significato più ampio.  Un progetto che ha portato i piccoli Lupetti a confrontarsi, nella loro città, con gli operatori di Legalità, incontrando e dialogando con il Sindaco Paolo Amenta, e con il Comandante della Stazione Carabinieri, il Maresciallo Sebastiano Pappalardo, e nel contempo li ha condotti anche a conoscere meglio il proprio territorio “diventandone protagonisti”, e riscoprendo angoli dimenticati da valorizzare, curare, e riportare a “bene collettivo”.

La loro scelta è ricadute su tre terrazzamenti in via Del Seminario che hanno ripulito dalle sterpaglie e chiesto al Sindaco di avere in cura intitolandoli, appunto, ai fondatori dello Scautismo e del Guidismo, i coniugi Robert e Olave Baden Powell.
«Un segno tangibile, com’è usanza dello scoutismo, da lasciare a chi verrà dopo – ha infine concluso Guzzardo – che “ricuce”, come fosse un rammendo, la periferia al centro abitato, facendolo diventare uno spazio collettivo. Questo era il sogno di legalità di questi bambini, che il Sindaco e tutta l’Amministrazione comunale hanno saputo ascoltare, dando incarico all’assessore Seby Cascone di curarne tutto l’iter che ha portato alla delibera di intitolazione e oggi all’inaugurazione. E tutti noi li ringraziamo per questa sensibilità e per esserci stati sempre vicini. Adesso bisogna evitare che le forbici dell’incuria riaprano le cuciture che tutti assieme stiamo realizzando, affinché non ci dimentichiamo mai di questi luoghi, affinché non ci dimentichiamo mai dei sogni dei nostri bambini».
«Ascoltare, in particolare i sogni dei più piccoli dei nostri cittadini, è compito fondamentale di una classe dirigente – ha detto subito dopo il Sindaco Amenta -. Come Amministrazione abbiamo sempre apprezzato il lavoro di formazione e di intervento nel tessuto sociale fatto da realtà associative come quella degli Scout. Un impegno che vogliamo continuare a mantenere perché parla al plurale. In questo caso poi, come ha detto Oliviero, abbiamo condiviso questo lavoro di “rammendo” tra periferia a centro abitato, convinti come siamo che non devono esistere periferie né geografiche né tantomeno sociali. L’opera di riqualificazione urbana che abbiamo intrapreso in questi anni nella nostra città va proprio in questa direzione. Così come vanno nella stessa direzione la nostra condivisione, partecipazione ed impegno a sostenere quanti operano per abbattere le differenze e le periferie».
Dopo la scopertura della targa e la benedizione da parte di Don Maurizio Casella, è stato il decano del Gruppo Scout Canicattini Bagni 1, Pippo Ruscica, ad illustrare le figure di Robert e Olave Baden Powell. Subito dopo l’apertura della Mostra dei ricordi di tanti anni di scoutismo canicattinese, le attività di gruppo, la Santa Messa e il rinnovo, per gli scout di ieri e di oggi, della Promessa Scout.


getfluence.com
In alto