News

Città Giardino, inaugurato hub vaccinale Covid per i lavoratori della zona industriale [Video]

SIRACUSA – In quello che è stato presentato come il primo hub vaccinale multi-aziendale in Italia, voluto da Confindustria Siracusa, d’intesa con l’Asp di Siracusa e con l’Assessorato regionale della Salute, ieri è iniziata la somministrazione dei vaccini anti-Covid ai lavoratori della zona industriale.

Nella sede del dopolavoro di Isab-Lukoil, a Città Giardino (Melilli), con tre postazioni per i vaccini, l’area d’attesa e tutti gli attrezzamenti realizzati in collaborazione con l’Asp e la Protezione civile, con le misure di distanziamento previste, circa seimila dipendenti delle aziende associate a Confindustria Siracusa potranno ricevere il siero anti-pandemico. Proponiamo qui di seguito le nostre videointerviste realizzate in occasione dell’inaugurazione dell’hub.

“L’attivazione dell’hub vaccinale di Confindustria Siracusa, in partnership con l’Asp di Siracusa, è forse il passo più importante del percorso che tutte le aziende del polo industriale hanno effettuato sin dall’inizio della pandemia con l’obiettivo comune di tutelare la salute dei propri dipendenti – ha commentato Rosario Pistorio (nella foto, ndr), vice presidente di Confindustria Siracusa con delega alla salute, sicurezza e ambiente, nonché amministratore delegato di Sonatrach Raffineria Italiana – L’applicazione di protocolli rigidi, d’intesa con i sindacati, ha permesso nel corso dell’ultimo anno di mantenere attivi i processi produttivi in totale sicurezza e ora la vaccinazione permetterà di tornare gradualmente alla normalità”.

“Siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo alla realizzazione della più grande iniziativa di profilassi sanitaria degli ultimi decenni e siamo orgogliosi di farlo in modo condiviso con tutte le realtà produttive del territorio, grandi aziende petrolchimiche e piccole e medie imprese di ogni comparto, per mettere in sicurezza tutti i nostri lavoratori. Consentitemi di ringraziare – ha concluso – tutti coloro che hanno lavorato negli ultimi mesi, partendo dai medici competenti delle aziende, che senza risparmiarsi hanno messo in campo la loro professionalità e il management dell’Asp di Siracusa che con il suo impegno ha reso possibile l’attivazione dell’hub”.

Il protocollo d’intesa che disciplina la collaborazione tra l’Asp di Siracusa e Confindustria Siracusa è stato deliberato il 14 maggio scorso. “L’istituzione di un Punto vaccinale industriale nel Polo petrolchimico di Siracusa – sottolinea il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra – fortemente voluto dall’Assessorato regionale della Salute e da Confindustria Siracusa, ha l’obiettivo di consentire una maggiore rapidità e facilità nella gestione dei flussi dei lavoratori dipendenti nella zona industriale, sia delle aziende committenti che dell’indotto, che si potranno volontariamente sottoporre alla somministrazione dei vaccini forniti dall’Azienda sanitaria nel rispetto delle priorità del Piano strategico nazionale”.

“Tale modello di estensione della campagna vaccinale consentirà di capitalizzare, a vantaggio della sanità pubblica, la velocità nella somministrazione dei vaccini – ha proseguito Ficarra – raggiungendo, in tempi più rapidi, una copertura vaccinale adeguata e utile ad una maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro. L’attività di vaccinazione dei lavoratori delle attività produttive del Polo petrolchimico siracusano costituisce un’iniziativa di sanità pubblica, rivolta alla tutela del cittadino, e si inserisce nella offerta complessiva alla popolazione siciliana, nel rispetto delle priorità definite negli atti di indirizzo nazionali e regionali”.


In alto