Hobby & Hi-Tech

E-commerce, il trend degli acquisti sul web in tempi di pandemia

Cambiamenti, rivoluzione, trasformazioni, rinnovamento: questi sono i termini che indicano come i consumatori abbiano virato verso una diversa e nuova tipologia di acquisto. Un trend in parte forzato dalle restrizioni per la pandemia e più precisamente dalle linee guida dei governi centrale e regionali per le varie categorie economiche, in parte grazie anche alla riscoperta individuale della comodità e dei vantaggi di effettuare i propri acquisti in rete.

1. Comprare sul web

Oggi qualsiasi centro commerciale, supermercato, ipermercato, o negozio ha un suo sito web e offre comode e praticissime consegne a domicilio. Molti utenti hanno sempre rifiutato di utilizzare questo metodo, poiché talvolta comporta un contributo in denaro, anche minimo, per la consegna ma a conti fatti anche recarsi di persona a fare la spesa ha i suoi costi: se utilizziamo l’auto dobbiamo tenere il conto delle spese di carburante, se utilizziamo i mezzi pubblici delle spese per il biglietto che copre la corsa in tram o in autobus.

2. Lockdown ed e-commerce

Questo ragionamento è emerso proprio nel periodo del lockdown, quando le persone obbligate a rimanere confinate nel proprio domicilio si sono rese conto che, nonostante i costi di consegna, è molto più conveniente fare la spesa attraverso internet, iniziando ad applicare la stessa valutazione in merito allo shopping generalizzato. Non stiamo parlando di alimentari ma di beni di altro tipo, che non contemplano una consegna immediata, o perlomeno non per tutti gli e-commerce, ma che comunque fanno risparmiare tempo rispetto al recarsi di persona in un centro rifornito. Si consideri altresì che valutare prodotti e merci di vario tipo dal proprio computer permette di visionare con più calma e in modo completo tutto quello che viene proposto nelle vetrine sul web.

3. Vendite on-line in crescita

Molte aziende, messe alle strette proprio dalla pandemia, pur non avendo esperienze pregresse nella vendita online, hanno deciso di posizionarsi in internet con un proprio e-commerce, per mantenere viva la propria attività commerciale e i contatti con la clientela fidelizzata, andando ad aggiungersi alle realtà già esistenti e presenti sul web di vari settori. Dall’inizio della pandemia, in Italia le vendite on-line sono cresciute in maniera esponenziale, consolidando anche le forme di pagamento on-line.

L’e-commerce è una metodologia di acquisto che veniva in un recente passato rifiutata per diffidenza e scarsa informazione, da un bacino di utenza abbastanza ampio. Oggi invece possiamo affermare che il consumatore medio preferisce fare i propri acquisti dal proprio computer, comodamente da casa, poiché i canali telematici lo hanno soddisfatto pienamente, soddisfacendo tutte le aspettative da consumatore e apprezzando l’approccio evidentemente più flessibile rispetto anche alle realtà commerciali più famose.

Possiamo quindi parlare di uno strano fenomeno in merito alle attività da remoto, che, pur essendo indotte dalla necessità del distanziamento sociale, hanno per certi aspetti avvicinato le persone e le hanno rese più coscienti nei confronti di strumenti fruibili soltanto in rete ma ugualmente efficaci e utili.

4. Logistica e-commerce: il dietro le quinte del tuo shopping

Tutto il processo evolutivo, in merito sia al potere d’acquisto canonico che al potere di valutazione e alle opportunità e vantaggi di effettuare gli acquisti attraverso gli e-commerce, deve il suo successo anche alla Logistica ecommerce , un settore importantissimo che lavora dietro le quinte e rende performante il complesso ingranaggio degli ordini che vengono effettuati on-line dai clienti. Si tratta di una realtà che spesso resta nell’ombra ma che è il fulcro e il cuore pulsante di tutti gli acquisti effettuati sul web, i quali, nozione ormai acquisita per qualunque utente, generano la necessità di spedizioni veloci e precise.


In alto