Elezioni europee 2024

Elezioni europee 2024, Alessia Scorpo (Fdi) su agricoltura e allevamento: “Ecco le nostre battaglie”

SIRACUSA – Candidata nella lista di Fratelli d’Italia alle imminenti elezioni europee, in programma sabato 8 e domenica 9 giugno prossimi, Alessia Scorpo, imprenditrice floridiana nella Gdo, interviene sui temi cari ad agricoltori e allevatori, ricordando le battaglie condotte in Europa dal suo partito e dalla premier Giorgia Meloni.

Sembra un paradosso, ma secondo le politiche agricole europee, asservite ad una cieca logica di sostenibilità ambientale che trascura la sostenibilità economica e sociale di un territorio, la nostra agricoltura sarebbe nemica dell’ambiente – afferma Alessia Scorpo – Noi di FdI crediamo fermamente che i nostri agricoltori abbiano un ruolo fondamentale non solo nella conservazione, protezione e valorizzazione del territorio, ma anche nel garantire produzioni di eccellenza e alta qualità, espressioni di un Made in Italy che tutti ci invidiano. Le nostre eccellenze enogastronomiche, la nostra dieta mediterranea sono un patrimonio culturale e noi ci siamo battuti e ci batteremo per difenderlo e per tutelare il lavoro di agricoltori, allevatori e produttori italiani. Alla nostra battaglia in Ue contro la carne sintetica hanno aderito ben 20 Stati membri, ed ancora opponendo un fermo no all’uso della farina di insetti, abbiamo preteso che venisse scritto sull’etichetta se un cibo la contenesse o meno. Siamo riusciti a bloccare il Nutriscore, un sistema di etichettatura a semaforo relativo alla qualità nutrizionale di un prodotto che, non facendo alcuna distinzione tra uso e abuso di un alimento, avrebbe finito per danneggiare eccellenze italiane come il vino e l’olio d’oliva. A conferma del fatto che avevamo ragione anche questa nostra battaglia ha avuto un largo seguito in Europa, oggi solo 5 Paesi membri adottano questo sistema“.

Ci siamo opposti – prosegue ricordando le battaglie di Fratelli d’Italia – al tentativo di equiparare le emissioni degli allevamenti a quelli delle fabbriche e contestualmente stiamo lavorando per migliorare la disciplina relativa al benessere animale. Se, come richiede l’Ue, dovessimo procedere a una riduzione delle aree coltivabili, saremmo costretti ad importare cibo da altre parti del mondo dove la sicurezza alimentare non ha i nostri stessi standard con un rischio per la nostra salute. Ecco perché chiediamo che venga applicato il principio di reciprocità, cioè aprire il mercato Ue solo a quei prodotti che rispettano gli standard sociali e ambientali richiesti ai nostri. E se ancora ci fosse bisogno di dimostrare quanto FdI abbia a cuore il legame che il popolo italiano ha con la sua terra e i prodotti che ci regala grazie al lavoro sapiente dei nostri agricoltori, è appena il caso di ricordare l’impegno mantenuto dal governo con lo stanziamento di finanziamenti aggiuntivi a sostegno dell’agricoltura stanziati con il Decreto Agricoltura del 15 maggio“.

MESSAGGIO ELETTORALE A PAGAMENTO


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto