News

Floridia, ancora sotto sequestro le cagnoline Kikka e Rospina. La tutrice: “Perché non vengono dissequestrate?”

FLORIDIA- Si trovano ancora sotto sequestro le due cagnoline Kikka e Rospina sequestrate per ordine della Procura della Repubblica di Siracusa nel mese di febbraio. Fino ad oggi nessuna risposta alle varie sollecitazione da parte della tutrice delle due cagnoline Stefania Garro. Nel  mese di marzo fu presentata al Comune di Floridia una petizione affinchè si arrivasse al dissequestro delle due cagnoline. Come continua a dire la tutrice delle due cagnoline Stefania Garro: “Kikka e Rospina non hanno mai dato problemi ai cittadini. Le cagnoline sono state microchippate da parte del Comune, sono state anche sterilizzate. Vivevano nella piazzetta per intere giornate. Internamente li mantenevo io nel mio garage dal 2014 fino al giorno del sequestro. Cagnolini che giocavano con i bambini e non hanno mai assalito e morso nessuno. Una sola persona è riuscita a toglierli da lì e mi chiedo perché?”. Le cagnoline non hanno mai morso anche perché non c’è un certificato dell’Asp. Anche la relazione dei Vigili Urbani parlano che i cani sono buoni.  Mi chiedo perché le cagnoline non sono state ancora dissequestrate?”.

Secondo la responsabile randagismo della sezione locale dell’ENPA Anna Fiorelli sostiene che: “si tratta di un sequestro anomalo quello delle due cagnoline. Secondo me è stata fatto un sopruso su questi cani. I vigili urbani hanno fatto ben tre relazioni dove dichiarano che non sono cani aggressivi. Un’altra anomalia è quella che il sequestro è avvenuto senza la presenza di personale dell’Asp di Siracusa. In questo paese non c’è un assessore al randagismo ma è il sindaco che si occupa del fenomeno del randagismo. Nessuno si occupa del randagismo a Floridia. Siamo pieni di cani randagi, abbiamo chiesto di sterilizzare questi cani ma fino ad oggi non è stato fatto niente”.


In alto