News

Siracusa, marines della stazione aeronavale della Marina statunitense rendono omaggio ai caduti al cimitero degli inglesi

SIRACUSA – Si sono svolti a Siracusa due eventi che hanno visto protagonisti i Marines e marinai della Stazione Aeronavale della Marina USA di Sigonella (NASSIG), due iniziative che si inquadrano nel progetto di prossimità e amicizia, coordinato dal Responsabile relazioni esterne dell’installazione statunitense Alberto Lunetta, svolto annualmente nell’isola dai militari a stelle e strisce.  La prima iniziativa è stata un evento commemorativo della Seconda Guerra Mondiale che si è svolto presso il Cimitero di Guerra del Commonwealth di Siracusa. L’evento, denominato “Noi vogliamo ricordare!”, è stato organizzato dal Gruppo Rievocativo “Husky 1943” che ha inizialmente deposto una corona presso la Chiesa del Pantheon con le onoranze ai caduti italiani ed è proseguita presso il Commonwealth War Cemetery di Siracusa per le onoranze, eseguite dai Marines della task force SPMAGTF-CR-AF 19.2, a tre caduti inglesi e a tutti i combattenti Alleati che hanno sacrificato la loro vita.

Un evento che ha idealmente creato un ponte tra il maggio del 1945 e quello del 2019. Nel 1945, infatti si concludeva l’immane conflitto che per sette lunghi anni aveva sconvolto il mondo intero. Milioni le vittime, militari e civili di quella tragedia. Nomi oggi ignoti ai più e spesso dimenticati nel loro estremo sacrificio. L’evento ha ricordato ed onorato tutti i caduti del secondo conflitto mondiale e di tutti gli eserciti, senza ideologia ma solo alla loro “memoria”.

Il secondo evento, un’iniziativa ambientale svolta insieme ai volontari dell’Associazione “Io Amo Fontane Bianche” ha visto coinvolti i volontari del Comando logistico NAVSUP della stazione statunitense, i quali hanno effettuano una pulizia della costa di Fontane Bianche. Una giornata è improntata nel segno dell’ecologia, rispetto del territorio nonché nei valori della solidarietà e dell’amicizia.

 


In alto