Politica

Floridia, costituito il comitato civico Italia Viva. Giorgio Cordì eletto coordinatore

FLORIDIA – Nasce anche a Floridia il movimento di Matteo Renzi Italia Viva.

“Italia Viva è parità fra i sessi nei fatti – dichiarano gli appartenenti al movimento – , è un europeismo convinto, solidale e da riformare, Italia Viva è la nuova casa dei riformisti, è meritocrazia e competenze. Italia Viva sarà, in Italia ma soprattutto a Floridia, un partito con lo sguardo rivolto ad un futuro in cui la passione per la politica che è studio ed analisi si fonderà alla voglia d’innovazione che è studio e proposta. No, non abbiamo paura ad usare il verbo studiare più e più volte in questo comunicato stampa perché la politica fatta soltanto di slogan senza contenuti non ci appartiene, nel nostro modo d’intendere la politica c’è innanzitutto lo studio, l’analisi dei problemi e poi la proposta delle soluzioni più appropriate. Studio e conoscenza come percorsi dinamici al servizio del nostro paese. Italia Viva a Floridia – aggiungono –  non userà nomi come figurine per riempiere l’album delle fotografie dei candidati a Sindaco ma proporrà alle forze sociali e politiche presenti sul nostro territorio dei metodi di lavoro, degli strumenti di organizzazione, delle squadre di persone pronte a lavorare ad un progetto. La sintesi di questo lavoro produrrà il risultato che tutti vogliamo nel nostro paese: un gruppo di persone che si metterà al servizio di un’idea di paese. La Floridia che vogliamo nel 2025. Italia Viva nasce dall’intuizione di Matteo Renzi e dall’adesione entusiasta di tanti italiani riformisti di centro e di sinistra che vogliono prendere una strada che sarà la strada dei riformisti italiani, la strada bruscamente interrotta il 4 dicembre del 2016. Italia Viva è la nuova casa dei riformisti italiani che non hanno paura del futuro ma lo considerano un’opportunità, una sfida da cogliere e da vincere in nome e per conto delle nuove generazioni a cui dobbiamo lasciare in eredità un paese migliore di quello che i sacrifici dei nostri genitori hanno lasciato a noi”.

Italia Viva a Floridia si mette in cammino con Martino Failla, Viviana Cammareri, Andrea Zappulla, Paolo Castelli, Ivan Valentino, Salvatore Zappulla e Giorgio Cordì che ne è il coordinatore.

Il coordinatore Giorgio Cordì dichiara: “Ci siamo dati un nome come comitato: Floridia è Viva, perché noi viviamo in un paese bello e vitale dal punto di vista culturale, un paese amabile e da amare. Chi getta spazzatura nelle strade cittadine o nelle campagne vicine non ama Floridia questo deve essere detto in maniera forte e chiara. Le responsabilità politiche ci sono e sono già state fatte valere in Consiglio Comunale con la mozione di sfiducia ma questo non ci esime da essere, noi tutti, dei buoni cittadini. La cattiva politica non deve essere un alibi per i floridiani che non amano il nostro paese. Italia Viva vuole dare una casa ed una voce agli italiani che il 4 dicembre 2016 votarono Si al referendum. Noi siamo riformisti e solidali, noi siamo quelli dei diritti civili e del segno più davanti al PIL perché si può redistribuire solo se prima si è prodotto, noi vogliamo un Italia innovativa che nello stesso tempo è orgogliosa di citare Aldo Moro ed Enrico Berlinguer nella stessa frase. La nostra prima campagna si chiamerà Floridia 2025. Chiederemo ai nostri concittadini come immaginano o come vorrebbero sia il nostro paese fra 5 anni: speranze, servizi, obiettivi, idee. I floridiani ce lo diranno e noi porteremo queste istanze nelle nostre riunioni e le faremo diventare il nostro programma politico per fare in modo che la Floridia del 2025 sia come l’hanno immaginata i floridiani che amano come noi il nostro paese.”


In alto