Politica

Floridia, hanno giurato i nuovi assessori della giunta Limoli

FLORIDIA – Hanno giurato questa mattina davanti al Sindaco e alla Segretaria Generale i nuovi assessori del Comune di Floridia.  Si tratta di Davide Gozzo che ricoprirà le deleghe della Cultura, sport, spettacolo, turismo e sarà anche Vice Sindaco, Milo Giarratana avrà le deleghe dei lavori pubblici e Urbanistica, mentre l’assessore Ferdinando Adorno sono andate le deleghe dei Servizi Sociali e del Bilancio, a Fabiana Gallo sono state attribuite le attività produttive, polizia municipale, arredo urbano e servizi cimiteriali.

Il sindaco Gianni Limoli: “Si continua con l’attività amministrativa che è già iniziata molto bene. La  dimostrazione sono i fatti.  Un nuovo esecutivo porta sempre qualcosa di positivo al paese. Sono giovani che hanno voglia di fare così come gli altri che c’erano prima”.

Per quanto riguarda l’imminente inizio della refezione scolastica, della riapertura dell’asilo nido comunale e su altre problematiche il primo cittadino ci ha dichiarato: “La refezione scolastica partirà il 3 di dicembre. Partirà anche l’asilo nido. Partirà il cantiere comunale, sono stati inviati i progetti per i cantieri regionali alla Regione per essere approvati. Sui cantieri regionali abbiamo stabilito quali tipo di progetti e quali particolare esigenza aveva la nostra cittadina per essere manutenzionata, per essere rilanciata. Per quanto riguarda il campo sportivo stiamo aprendo le buste delle ditte che hanno partecipato alla gara di appalto. Stiamo andando molto bene al contrario di quanto dicono persone che sono interessate soltanto a dire bugie e non a interpretare il presente in rapporto al passato”.

Sulla decisione del gruppo Gennuso che ha deciso di passare all’opposizione il primo cittadino dichiara: “Io mi auguravo che il gruppo Gennuso non facesse questo passo non c’erano le motivazioni. C’erano motivazioni politiche perché io facessi l’azzeramento per quello che era accaduto politicamente nel gruppo di maggioranza. Questo loro passaggio all’opposizione non me l’aspettavo anche perché hanno operato bene per il Comune. Hanno lavorato bene in questi 10 mesi e dovevano lavorare assieme a noi. Abbandonare significa essere attaccati alle poltrone. Voglio dire che hanno dimostrato solo attaccamento alla poltrona non attaccamento a quello che è il bene del paese. Il bene del paese necessitava della loro collaborazione. Loro sono nati in maggioranza con me. Certo non hanno avuto un comportamento ideale fin dall’inizio, mi hanno abbandonato per 6 mesi sono stato senza di loro. Sono ritornati li ho accettati gli ho dato le deleghe hanno lavorato per 10 mesi. La situazione politica imponeva questo azzeramento e un nuovo rilancio dal punto di vista amministrativo ma loro non dovevano andare via ma dovevano collaborare con gli altri”.


In alto