News

Floridia, intitolato un Largo al panettiere Nuccio Sortino. Altre vie intitolate a personaggi illustri della città

FLORIDIA – Un Largo è stato intitolato al panettiere Nuccio Sortino barbaramente ucciso nella notte tra il 9 e il 10 Settembre 2016. La richiesta dell’intitolazione del Largo al commerciante floridiano è arrivata  dai familiari, dalla Federazione Antiracket Italiana  e dall’associazione antiracket Floridia – Solarino. Il Largo si trova prospiciente il panificio dove Sebastiano Sortino esercitava la propria attività di artigiano.  Un attestato alla memoria  è stato consegnato ai figli di Nuccio Sortino. Il figlio Angelo, commosso, ha sottolineato l’importanza che questo riconoscimento ha per la famiglia e si augura che fatti come questi non accadano più.

Il vice presidente nazionale della Federazione Antiracket Italiana Magnano ha dichiarato: “Ringrazio l’Amministrazione per quella sede e  perché non in tutti i posti abbiamo la collaborazione attiva delle amministrazioni comunali. Le associazioni antiracket sono particolari perché sono fatte da lavoratori, imprenditori per difendere il proprio lavoro e quindi l’economia delle città. Io voglio solo ricordare che Sebastiano prima che venisse barbaramente ucciso e ritengo che questa uccisione  comunque si inquadra in un contesto brutto che c’è nella nostra provincia. Sebastiano aveva già denunciato e mandato in galera chi l’aveva ricattato. Sebastiano aveva fatto il proprio dovere – aggiunge Magnano – prima che nascesse l’associazione antiracket. E’ stato  naturale che lui fosse tra i fondatori dell’associazione antiracket Floridia – Solarino. Ed è per questo che merita l’intitolazione di quel Largo. Quando si diventa vittime della mafia non è solo il pagare il pizzo ma il problema è che non si investe più, non si va avanti non c’è il cuore per poter continuare. Invito i floridiani seguite l’esempio di Sebastiano mandate in galera chi non merita di stare in giro fra i  cittadini”

Le vie sono state dedicate alla memoria di Giuseppe Bonfante, Pasqualino Greco, Antonio Maria Ernesto Curcio, Paolo Romano, Angelo Insolia, Giovanni Pappalardo, Vito Giuffrida, Giuseppe Spadaro, Giuseppe Scarnà e ai Maestri del Lavoro, tutti illustri concittadini che hanno contribuito, con il loro impegno, al cambiamento socio-politico e culturale di Floridia. Ai familiari è stato consegnato un attestato alla memoria.

 “Con questo riconoscimento – ha dichiarato il sindaco Orazio Scalorino – l’Amministrazione ha voluto celebrare e consegnare a memoria postuma concittadini le cui opere hanno avuto un’importanza e un significato profondi nella storia di Floridia, nell’esempio di moralità, rettitudine ed intelletto rappresentati dal loro operato. Nel tempo abbiamo voluto consolidare e dare un messaggio forte alla città di Floridia partendo da quelle sono le nostre tradizioni e alle nostre tradizioni appartengono anche personaggi importanti. Infatti, il 2 giugno del 2015 abbiamo già inaugurato – aggiunge Scalorino – una mostra permanente con i sindaci floridiani che dal 1946 al 2012 si sono susseguiti alla guida della città. Successivamente l’attività dell’Amministrazione è stata indirizzata alla promozione di quelle che sono le nostre tradizioni. Volevo ricordare che abbiamo ripristinato il palio dell’Ascensione ma anche importanti feste che appartengono alla cultura e agli usi e costumi della nostra città. La giornata  celebrativa di oggi nasce dal fatto che Floridia ha avuto dei cittadini che hanno dato un motivo in più alla amministrazione per dedicare queste vie”.

Per quanto riguarda l’intitolazione del largo al panettiere Nuccio Sortino il primo cittadino ha sottolineato che l’uccisione di Nuccio Sortino “ha lasciato una ferita profonda nella coscienza dei floridiani e per noi è stato un momento di grande commozione. A seguito della sollecitazioni che sono venute da parte della famiglia e dalla FAI – Associazione antiracket con la quale l’amministrazione comunale collabora da tempo. La giunta ha deciso di intitolare un largo a Nuccio Sortino. Lo abbiamo fatto perché lo abbiamo ritenuto doveroso nei confronti di un cittadino che ha perso prematuramente la propria vita. Anche Nuccio Sortino appartiene alla memoria della città di Floridia e noi non potevamo dimenticare”.


getfluence.com
In alto