Politica

Floridia, piano dei rifiuti, manca il numero legale. Consiglio comunale rinviato

floridia

Floridia- Ancora un rinvio del consiglio comunale di Floridia. Infatti, all’appello erano presenti solo 6 consiglieri su 20 e la seduta è stata rinviata a data da destinarsi. Questa sera si doveva tratta il piano dei rifiuti e per l’ennesima volta non si è potuto discutere per la mancanza dei consiglieri di opposizione. Dura la posizione del sindaco che ci ha dichiarato: “Un comportamento irresponsabile che si reitera nel tempo del quale abbiamo dato conto già alle autorità competenti per l’individuazione delle eventuali forme di responsabilità. Un punto programmatico della mia giunta oggi non può essere espletato per l’inerzia di un consiglio comunale che non si riunisce sul punto per almeno nove sedute, ho chiesto che venga deliberato già dal mese di settembre del 2015. Nonostante tutto ancora oggi non è stato approvato o rigettato il piano così predisposto dalla giunta. C’è un tentativo scientifico di non fare approvare questo piano alla giunta comunale e al comune di Floridia. La cosa più grave che tra le prescrizioni che la Regione impone oggi ai comuni è il raggiungimento di un minimo di raccolta differenziata che nel nostro caso è pari al 65% e in questo momento l’amministrazione comunale con questo tipo di piano di gestione dei rifiuti non è in grado di poter raggiungere questi obiettivi così come individuati da parte della Regione. C’è un comportamento – aggiunge il sindaco Orazio Scalorino – ben specifico da parte di qualcuno che crede in questo modo possa fare l’opposizione all’amministrazione Scalorino. Ma questo qualcuno manca di tre elementi fondamentali per fare politica. Intanto, mancano di una leadership riconosciuta, di una chiara identità politica e soprattutto di una strategia complessiva per l’intera città. Mancando un’idea di una visione generale della città il risultato è quello che non si partecipa alle riunioni del consiglio comunale. Ne ho dato notizia al Prefetto perchè un’istituzione non può essere bloccata senza una vera motivazione. Io ero disposto a discutere, modificare, cambiare questo piano tenendo conto delle istanze di chiunque, ma non certo alle presunzioni di qualcuno che purtroppo dimostra quotidianamente di non conoscere ne le sue competenze ne tantomeno le funzioni proprie del consiglio comunale ma dimostra di non conoscere la normativa che ha disciplinato la materia dei rifiuti”.


getfluence.com
In alto