Politica

Floridia, piano rifiuti, i consiglieri Vassallo, Bonanno, Di Mauro e Tralongo chiedono le dimissioni del sindaco

FLORIDIA – Anche i consiglieri comunali del Partito Democratico, Floridia in Comune e Orazio Scalorino Sindaco polemizzano con l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Limoli per il ritiro del piano rifiuti.

“Il ritiro della proposta sul nuovo Piano rifiuti è l’ennesimo atto irresponsabile di un’amministrazione umorale e inconcludente. La città ha urgentemente bisogno di un Piano pluriennale per la gestione del ciclo dei rifiuti che – scrivono i consiglieri -, in maniera sistematica, possa garantire l’efficienza e l’efficacia del servizio di raccolta e smaltimento. Sono passati quasi due anni dall’insediamento della nuova amministrazione ed ancora si continua ad affrontare il problema con soluzioni emergenziali di corto respiro. Il sistema è praticamente al collasso ed un serio percorso di potenziamento della raccolta differenziata è l’unica possibilità che il paese ha per non rimanere letteralmente sommerso dall’immondizia. Non si può continuare a perdere tempo. L’iter di approvazione del nuovo Piano da parte del Consiglio comunale è quasi terminato. Manca soltanto il passaggio definitivo in aula dato che la Commissione consiliare competente ha già completato l’analisi della proposta ed ha determinato di inviare il nuovo Piano alla discussione finale in modo da apportare eventuali modifiche ed integrazioni ed arrivare all’approvazione definitiva. Seguendo questo percorso e visto l’impegno del Presidente a convocare il Consiglio nei primi giorni di Maggio, ci saremmo potuti trovare, nel volgere di un paio di settimane, ad avere finalmente il nuovo Piano approvato ed avviare l’iter per il relativo bando di gara. Adesso, il Sindaco, comunica di ritirare la proposta chiedendo, tra l’altro, all’ufficio tecnico, di modificarla inserendo nel Piano e nel Capitolato di gara la gestione del verde pubblico ed il servizio di manutenzione e disostruzione della rete fognaria. L’ufficio tecnico ha già comunicato, in sede di commissione consiliare, che le modifiche richieste sono estremamente onerose e che comunque è necessario molto tempo (si parla di mesi) per poter elaborare un adeguato piano di gestione del verde pubblico. Questo determinerebbe un ulteriore rinvio dei tempi di approvazione del nuovo Piano rifiuti.  Noi sosteniamo che – aggiungono Vassallo, Bonanno, Di Mauro, Tralongo -, se l’amministrazione comunale intende mettere a bando il servizio di manutenzione del verde pubblico e della rete fognaria può comunque farlo, senza necessariamente collegarlo al piano di gestione dei rifiuti. Anzi, auspichiamo che lo faccia e siamo disponibili a ragionare in tal senso. Perché ostinarsi ad inserire questi servizi nel bando per la gestione dei rifiuti? Ulteriori proposte di modifica possono comunque essere fatte in sede di approvazione da parte del Consiglio comunale.  Insomma, non c’è ragione tecnica che giustifichi il ritiro del punto da parte del Sindaco. Si tratterebbe solo di una inutile perdita di tempo e la città non può permetterselo. Le opposizioni si stanno organizzando per evitare ulteriori rinvii. Hanno ufficialmente dichiarato di voler far propria la proposta sul nuovo Piano per la gestione dei rifiuti ed hanno chiesto che venga posta con urgenza all’ordine del giorno del Consiglio comunale. Purtroppo, l’amara realtà, è quella che sottolineiamo ormai da mesi, vale a dire che ci troviamo davanti ad un Sindaco inadeguato a sostenere la responsabilità di governare questa città.  Questo Sindaco gioca con il futuro del paese ma è un gioco estremamente pericoloso perché si rischia di fare danni incalcolabili. L’unica cosa seria che gli rimane da fare è quella di dimettersi e dare alla comunità floridiana una nuova opportunità di rilancio”.

(foto generica)


getfluence.com
In alto